"Pronti a una svolta epocale Pd nervoso, diffonde falsità"

A Cinisello il candidato del centrodestra 5 punti avanti «Da lunedì al lavoro su aumento sicurezza e pulizia»

Ha chiuso il primo round con cinque punti di vantaggio sulla sindaca uscente del Pd. Giacomo Ghilardi, capogruppo della Lega e candidato unico del centrodestra a Cinisello Balsamo, si è guadagnato il ballottaggio con il 45,94% delle preferenze. Siria Trezzi si è fermata al 41% e rischia di perdere il «fortino rosso», il Comune dell'hinterland dove la sinistra governa non stop dal dopoguerra.

Potrebbe ripetere l'impresa riuscita un anno fa a Roberto Di Stefano a Sesto San Giovanni, l'ormai ex Stalingrado d'Italia. Che sensazione ha?

«Cerco di non fare previsioni, vado avanti a incontrare la gente consapevole che le persone al primo turno mi hanno dato una grossa fiducia, siamo pronti ad una svolta epocale. Io continuo fino all'ultimo a parlare con la gente, il lavoro che riprenderò a fare anche da lunedì».

Una settimana fa Matteo Salvini ha fatto tappa a Cinisello. Pensa che politiche come il blocco dei porti ai migranti stiano avendo un impatto positivo anche a livello locale?

«L'atteggiamento generale dell'attuale governo sta avendo un impatto positivo credo. Sta facendo ciò che la gente non era abituata a vedere negli ultimi anni: rispetta quanto ha promesso in campagna elettorale. Salvini ha sempre ripetuto che avrebbe garantito una immigrazione controllata e così sta facendo. Anche noi dal giorno uno metteremo in pratica gli impegni che ci siamo presi in questi mesi con i cinisellesi».

Ossia?

«Più sicurezza, anche con l'estensione del servizio della polizia locale 24 ore su 24, attenzione al commercio di vicinato, più pulizia sulle strade».

Ha denunciato su Facebook che il Pd sta diffondendo bugie e paura ai cittadini per convincerli a non votare il centrodestra. Cosa intende?

«Soprattutto nella campagna per il ballottaggio il Pd ha tirato fuori la propria essenza, per cercare di recuperare voti gioca sulla menzogna e sullo screditare l'avversario. Anche per questo non vedo l'ora che finisca la campagna, non è nel mio dna rispondere con insulti, vado avanti col sorriso e cerco di spiegare i miei programmi. Hanno detto che se vincerà Ghilardi chiuderanno i centri anziani: falso. Hanno detto che chiuderò la scuola civica di musica e taglierò alle persone con disabilità: falso. Sono nervosi, per la prima volta si trovano indietro e non si fanno scrupoli. Ma la gente per fortuna non è credulona».

La sua avversaria l'ha criticata perchè non ha voluto confrontarsi pubblicamente con lei prima del voto.

«Si è sfilata dal confronto non solo con l'opposizione ma con i cittadini per cinque anni e ora si lamenta? Peraltro ha promesso soldi e provvedimenti mai visti. Non mi interessa un confronto a chi la spara più grossa, una disciplina in cui è sicuramente la numero uno, preferisco discutere con i cittadini».

Non c'è stato un apparentamento con i 5 Stelle ma pensa che chi ha sostenuto il Movimento voterà per lei?

«Non c'è stato apparentamento ma c'è un ottimo rapporto con gli esponenti M5S. Durante la campagna c'è stato un rispetto reciproco, ho letto il loro programma e ci sono dei punti di convergenza, sono sicuro che potremo portare avanti alcune idee che rispondono al bene della città e dei cittadini».

Commenti

tosco1

Lun, 25/06/2018 - 19:50

La svolta epocale sarebbe quella che il PD rendesse i soldi tolti indebitamente dalle tasche degli italiani, ed altro, per ripristinare un clima di legalita' che e' assente in Italia da anni,ormai, grazie a loro.