LA PROTESTA

Letteralmente: infatti i circa duecento manifestanti che hanno inscenato un sit-in ieri, di fronte a Palazzo Marino, hanno dato fuoco a una copia del testo del decreto legge. Al ritmo di un improvvisato dj-set, gli studenti hanno gridato cori ed esposto striscioni contro il ministro della Pubblica istruzione ma anche contro il vicesindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato. Dopo il sit-in, gli studenti hanno improvvisato un corteo senza autorizzazione per le vie del centro fino a piazza Fontana.