Quando le ostriche si sposano con la vodka

Dalla Bretagna o dall'Irlanda, le migliori nel mesi con la «r» nel nome

Bruno LippiOstriche e vodka. Les Marie Morganes o Speciales Eske, dalla Bretagna o dall'Irlanda. Ma soprattutto a marzo e in aprile, perché sembra che secondo un'antichissima tradizione nordica, sarebbero propri i mesi con la lettera «r» nel nome i migliori per assaporare il prelibato frutto di mare. Magari unendolo a una selezionatissima vodka da declinare nelle sue diverse aromatizzazioni. Un'idea fatta diventare menù dal Pier52, il locale in via Piero della Francesca 52 all'ombra dell'Arco della Pace e della torre Rai divenuto punto di riferimento nel panorama della ristorazione milanese per gli amanti del pesce, grazie al talentuoso chef Pietro Penna e dell'abile manager Edi Beqja.Ecco dunque inserito nel nuovo menù uno speciale piatto-degustazione dedicato alla regina dei molluschi.Materie prime freschissime e di assoluta eccellenza fanno del «Percorso tra Ostriche e Vodka» un'esperienza sensoriale - spiega Beqja - «davvero unica: una selezione di Vodka EVO - che già nell'anagramma del nome richiama con fierezza la sua unicità e originalità». Cento per cento Made in Italy e distillata a partire da vino e uva, ovvero l'italiana «Acquavite» che in francese e nel mondo si scrive «Eau de Vie» e si pronuncia O de V servita al Pier52 in abbinamento a un pregiato plateau di sedici ostriche. Al centro del piatto le aromatizzazioni a bergamotto, chinotto, cedro e arancia amara della selezione di Vodka e otto tipi di ostriche. Preziose protagoniste del plateau sono Les Marie Morganes (Bretagna), Tsarskaya (Bretagna), Pousse en Claire label Rouge (Marennes-Oléron), Roger Boyard (MarennesOléron), Royale Cabanon (MarennesOléron), Speciales Gillardeau (MarennesOléron), Speciales Tarbouriech (Etang de Thau), Speciales Eske (Irlanda). Per informazioni e prenotazioni 02/33 600 400, costo della degustazione 90 euro.