Il questore agli anziani: «Mai fidarsi»

Ieri pomeriggio il questore Antonio De Iesu - accompagnato dalla dirigente dell'ufficio prevenzione generale Maria José Falcicchia e dal giornalista Antonio Lubrano che per anni ha condotto la trasmissione Rai «I Fatti vostri» - si è recato al centro anziani «la Cripta» della parrocchia di San Paolo, tra piazza Caserta e via Taormina, al Dergano, per parlare delle truffe agli anziani che sono in costante aumento. Ad accogliere con grande entusiasmo De Iesu - tra strette di mano, applausi (e, alla fine, pasticcini)- oltre un centinaio di persone.

«Le truffe agli anziani costituiscono un reato odioso perché non ledono solo la sfera economica ma soprattutto quella psicologica della persona - ha esordito il questore -: i giovani si riprendono velocementei, ma un pensionato che subisce un atto del genere ha maggiori difficoltà».

De Iesu ha dato un consiglio di base agli anziani: «Diffidate di qualsiasi sconosciuto che si metta in contatto con voi per chiedere denaro o che pretenda, senza averne diritto, di entrare in casa. La richiesta di denaro e valori vi deve far capire che siete in balia di un truffatore. Quindi: diffidate, diffidate, diffidate. E Allertate subito un parente o il 112».

La polizia ha poi proiettato il video di una vera truffa e Falcicchia ha rincuorato i nonnini: «Se ci chiamate noi verremo sempre, abbiate fiducia» ha detto la dirigente dell'Upg. Lubrano, molto ironico e disponibile a parlare con gli anziani, ha lodato il questore per l'iniziativa.

PaFu