Raccolta firme per le carceri in emergenza

Davanti al tribunale di Milano, come nelle piazze dei tribunali di molte città italiane, da martedì 9 aprile sarà possibile firmare i tre disegni di legge di iniziativa popolare «per la giustizia e i diritti in carcere». Lo ricordano le associazioni che sostengono le leggi per l'introduzione del reato di tortura, per la revisione della legge sulla droga e perché in cella non entri un detenuto in più dei posti regolamentari. Proposte destinate a far discutere. Tra i promotori Antigone, Associazione Federico Aldrovandi, Gruppo Abele, Unione Camere penali italiane, Cgil. Nel carcere di San Vittore, comunque, la situazione è di pesante emergenza: ogni cella ospita una media di sei detenuti e il doppio delle persone rispetto alla capienza prevista.