Rapita e segregata nel baule del camion da due sudamericani

Rapita, segregata nel vano di un autocarro e liberata solo grazie ad un posto di blocco. È successo questa notte, intorno alle 3.30, a Sesto San Giovanni. A finire in manette due ragazzi sudamericani, un boliviano di ventidue anni e un ecuadoregno di venticinque. Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale di Seregno i due ragazzi avrebbero conosciuto la ragazza, anche lei originaria del Sud America, mentre si trovava in compagnia di due amiche a Seregno. Approfittando dell’assenza delle due, allontanatesi per andare in bagno, hanno caricato a forza la giovane nel vano di un camion. Poco distante un blocco della Polstrada ha imposto l’alt al camion, che in tutta risposta ha ingranato la marcia. Dopo un breve inseguimento, gli agenti hanno fermato la vettura e insospettiti dal rumore proveniente dal retro dell’autocarro, hanno aperto il vano trovando la ragazza in lacrime in compagnia del boliviano, nelle cui tasche sono state ritrovare le mutandine della giovane.