LE REAZIONI

Appena si è sparsa la notizia dei provvedimenti della magistratura, l’area antagonista si è messa subito in movimento con presidi, cortei e manifestazioni, conclusi senza incidenti. Primo appuntamento in mattinata in via Borsi dove sono stati effettuati arresti e perquisizioni. Altro presidio alle 16.30 davanti alla Statale, per fornire informazioni sui «compagni» incarcerati, poi trasformato in assemblea a cui hanno partecipato circa 150 ragazzi. Dopo un’ora, un centinaio di giovani sono usciti dall’Università e in corteo hanno attraversato il centro fino a piazza Fontana. Alle 21 altro assembramento sotto San Vittore. Qualche mortaretto, un po’ di slogan gridati al megafono e poi la manifestazione si è sciolta.