Dalla Regione soldi ai Comuni per i disoccupati L'accordo con Anci

Doppio accordo fra Regione e Anci Lombardia che hanno firmato due protocolli per intensificare la collaborazione in materia amministrativa e nel sostegno all'inserimento lavorativo. Il primo siglato ieri dai presidenti Roberto Maroni e Attilio Fontana istituisce un osservatorio sulla finanza locale per prevedere l'impatto delle normative sugli enti locali e avanzare proposte per garantire autonomia e responsabilità sul territorio. Poi un portale delle autonomie locali per presentare le azioni della Regione in materia, accedere ai contributi regionali e dell'Unione europea e accedere alla Centrale acquisti regionale. Il protocollo prevede poi lo sviluppo di azioni di semplificazione in attuazione dell'Agenda digitale, attivazione di collaborazioni in vista di Expo 2015. Il secondo accordo riguarda il rifinanziamento per il 2014 con 500mila dalla Regione della «Dote Comune», un programma che vede impegnate le amministrazioni locali per la formazione, l'inserimento e il reinserimento lavorativo di giovani inoccupati e disoccupati under 35 e over 50, oltre che i lavoratori in cassa integrazione o in mobilità. «Un accordo molto importante - ha detto Maroni - che mette risorse a disposizione dei comuni lombardi che ne hanno bisogno, visti i tagli che vengono da Roma e dal governo».