Renzi a Milano per Expo Ma torna l'allarme conti «Altri 60 milioni di buco»

Il premier mercoledì presenta il progetto big data Il centrodestra: debiti maggiori di quanto dice Sala

Maria Sorbi - A novembre il premier Matteo Renzi era arrivato a Milano per dare la sua «benedizione» a Giuseppe Sala e aveva messo il cappello sul progetto del post Expo, annunciando un polo tecnologico che coinvolgeva le eccellenze italiane (ad esclusione di quelle milanesi). Lo aveva fatto senza che il Governo facesse parte della società delegata a dare una seconda vita al polo di Rho. Ora che anche lo Stato ha ufficialmente il suo 40% di Arexpo, Renzi torna. E mercoledì presenterà «il secondo step del progetto Expo che farà dell'Italia nei big data il paese guida». Un secondo step che, stavolta, pare sia stato concordato anche con i rettori delle università milanesi (Statale, Bicocca, Politecnico). E che potrebbe finalmente dare un'accelerata sui piani per il sito di Rho. Mentre si progetta il futuro del Decumano, restano ancora parecchi i punti d'ombra sui bilanci degli anni passati. E si fanno sempre più forti i dubbi che, quando a marzo verranno presentati i numeri definitivi, il buco sia più pesante del previsto. Il capogruppo del Polo dei milanesi Manfredi Palmeri, che ha trascorso ore ad analizzare le carte per scoprire «ciò che Sala non dice», sospetta che i debiti ammontino a 60 milioni di euro. «O forse anche di più - precisa - Bisogna tener conto anche dei crediti che mai verranno riscossi da alcuni padiglioni». «Per il 2016 - denuncia Palmeri - c'è ulteriore caos e allarme rosso sul conto economico di Expo, con rilevanti aspetti patrimoniali anche per i soci, che saranno obbligati a intervenire con per coprire l'enorme fabbisogno. Abbiamo scoperto che per quest'anno mancano almeno 60 milioni, dato a quanto pare riferito al solo primo semestre. Questa è l'ipotesi più benevola perché ci sono diverse partite incerte e potrebbero essere portate ulteriori poste a perdita». Il calcolo si basa sulla somma dei 20 milioni di costi per la chiusura aziendale, di cui solo 9 per il personale, più 40 milioni per lo smantellamento, di cui 11 solo di oneri per rimozione padiglioni, 6 per interventi e 10 per sicurezza e altre operazioni di cantiere. «Nei prossimi mesi - denuncia il consigliere - solo Comune e Città Metropolitana dovrebbero così versare 15 milioni nell'ipotesi remota che si ribaltino 10 milioni su Arexpo, altrimenti molto di più. A che cosa e a chi li toglieranno? Aumentano ancora le tasse o riducono ancora i servizi?». Si tratta di numeri teorici, da accertare. E questo sarà uno dei compiti principali della commissione d'inchiesta su Expo richiesta dai consiglieri comunali la scorsa settimana e oggi al vaglio del voto del Consiglio Comunale. L'aula ne approverà l'insediamento e la prima riunione si potrebbe tenere già nei prossimi giorni. All'ordine del giorno - per altro con una certa urgenza - i numeri (veri) del bilancio. Che per ora si basano su ricostruzioni parziali. «Quella di oggi - sostiene Riccardo De Corato (Fratelli d'Italia) è un'opportunità unica per chi vuole trasparenza e ritiene di non essere soddisfatto dalle affermazioni di Sala e dello stesso Pisapia. Monguzzi, Gibillini, i seguaci della Balzani e di Majorino hanno l'occasione per garantire al Comune e ai milanesi la possibilità di vederci chiaro. Anche una parte del Pd e della sinistra chiede risposte e si è indignata».

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 22/02/2016 - 08:38

Sala, complimenti per come ha gestito l'Expo. Penso che in tantissimi sarebbero stati capaci di fallire come lui. Ma elementi simili si rendono conto dei danni che fanno oppure sono solo delinquenti? E questo vorrebbe diventare Sindaco di Milano?? Ma in galera........

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Lun, 22/02/2016 - 08:41

Un'altra bella mangiatoia per la sinistra milanese.

Gianfranco Rebesani

Lun, 22/02/2016 - 09:03

In questo periodo renziano,visto che l'attuale inno nazionale, se non erro, risulterebbe ancora provvisorio,se fossi un onorevole ne proporrei la sostituzione con le note di una nota canzone ( per noi "vetusti") che ben rappresenterebbe la situazione economica di questo Bel Paese, malgrado tutto. La canzone ( renziana)? Tutto va ben, madama la marchesa...

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 22/02/2016 - 09:10

Possibile mai, Che una volta al potere, QUESTI AVIDI-FALSI E CORROTTI DEMOCRATICI,(NON DICO CRISTIANI, PERCHÈ LA PAROLA CRISTIANO, PER LORO VALE SOLAMENTE SUL LETTO DI MORTE), NON SI ACCONTENTINO SOLAMENTE DI MANGIARE A SBAFFO, MA COMINCIANO PURE A CORROMPERE, FALSIFICARE E DEPREDARE IL DANARO PUBBLICO??? Il Pontefice, deve ritirare le parole dette sulla pena di morte, per il semplice motivo, che """UNA VOLTA CHE AVREMO UN NUOVO GOVERNO, PENSO PROPRIO CHE IN ITALIA VENGA RIMESSA LA PENA DI MORTE SPECIALMENTE PER QUEI LADRI DI PARLAMENTARI, CHE ASSECONDATI DAI LORO COMPAGNI SETTISTI DELLE "TOGHE ROSSE",(LA FECE DELLA GIUSTIZZIA ITALIANA),HANNO DERUBATO DAL DANARO PUBBLICO,CORROTTO, FAVORITO AMICI E PARENTI, PORTANDO IL PAESE A UN LETAMAIO,DOVE MAFIE, ROM E MIGRANTI SPADRONEGGIANO E IMPONGONO INSICUREZZA ALLA POPOLAZIONE ITALIANA, PROTETTI DA QUESTE TOGHE ROSSE"""!!!

uccellino44

Lun, 22/02/2016 - 09:14

E te pareva che non finisse "a debito"?! Chiaro che Sala aspetta le elezioni comunali prima di presentare i conti! Se lo facesse prima, i milanesi lo caccerebbero a calci nel sedere!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 22/02/2016 - 09:17

Ma nooooo,non ci posso credere,i sinistroidi se la sono cantata e suonata come il migliore affare,quasi come le olimpiadi invernali 2006 di Torino...SIC!! ED IO PAGO!!!

claudioarmc

Lun, 22/02/2016 - 09:42

BRAVO SALA IL CANDIDATO PERFETTO DEL PD PER FINIRE DI ROVINARE MILANO

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 22/02/2016 - 09:47

Hai guardato bene nelle tasche Sala, anche in quelle delle mutande?

canaletto

Lun, 22/02/2016 - 10:10

E LO VOGLIONO SINDACO DI MILANO???????????

unosolo

Lun, 22/02/2016 - 10:17

troppo forte è del PD e può fare il sindaco , se fosse stato di dx era in galera per paura di far scomparire carte o bilanci , come è bello governare e arruolare persone che sanno come fare ,.interessi propri o di partito , ma i soldi che arrivano alle fondazioni ci sarà qulcuno che controlla da chi e come ? ci sono molte fondazioni che ricevono soldi e non si rintracciano i mandanti e dove prendono i soldi che mandano alle fondazioni , un modo per evadere e non essere controllati.

roseg

Lun, 22/02/2016 - 10:25

Il pd vi presenta il futuro sindaco di Milano...ANNAMO BBENE!!!

milope.47

Lun, 22/02/2016 - 10:39

Ma no!!!! Secondo me è stata una talpa. Mi dicono che il proprietario di questa talpa è il PD. Avvisate chi di dovere.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 22/02/2016 - 10:43

Ma non ci avevano detto che era stato un successone.

Duka

Lun, 22/02/2016 - 10:45

Il bullo non ne imbrocca una. Tutti quelli designati da lui o sono ladri o incapaci. Il governo degli abusivi che presiede ha fatto manbassa, presto se ne andrà ma con le tasche piene lasciando gli italiani con le pezze al culo. Bel Affare !!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 22/02/2016 - 10:51

Cosa sono sessanta milioni di rosso per i "rossi"??? Tanto a pagare é sempre pantalone.... Ottimo biglietto da visita per sala, cosi potrà sicuramente "migliorare" la gestione di Milano continuando l'opera intrapresa da pisapippa e fare contenti i ... centri sociali! Con l'applauso, beninteso, dei soliti radicalchic milanesi, madama milly moratti in testa!

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 22/02/2016 - 10:53

mmmm dopo quest'altra notizia sul signor expo ovvero una serie di fallimenti e ...magna magna, possiamo farci un'idea di come il partito degli idioti, sostenuti dai vendolini e da quella iella di piscia...pia, ridurranno Milano se dovessero vincere le amministrative. spero tanto che parecchi idioti che li hanno votati in passato si ricredano e non permettano più questo scempio alla nostra città.

Boxster65

Lun, 22/02/2016 - 10:59

Mandate il conto a Sala!!

alfa553

Lun, 22/02/2016 - 11:00

Ma ditemi voi a cosa cavolo e servita questa expo...... a vendere piumozzarellee a incoronare il miglior pizzaiolo del mondo? per altro neanche italiano? ma ditemi voi.Ha fatto spendere soldi e incamerare quattrini ai soliti ignoti,questo sicuro per il resto......pensate che in spagna non ne hanno mai fatto cenno,d'altra parte loro l'Italia l'hanno gia comprata,dalla pasta al riso all'olio ai telefoni alle banche etc..... e poi ditemi,a barcellona si e aperto la fiera della tecnologia dove c'e tutto il mondo ed e ilpiu importante d'europa,posto semplice ,spese zero, contenuti altissimi e preferenze pazzesche.Imparate.

Rossana Rossi

Lun, 22/02/2016 - 11:27

E poi quello da infamare è Bertolaso.........

Giorgio5819

Lun, 22/02/2016 - 16:50

alfa553, è servita a ristrutturare ville, a far mangiare gli amici, ad assegnare appalti senza concorso...