Renzi scarica i compagni per Sala

Il premier accelera: «Mi piace moltissimo». Però il commissario Expo tentenna

Non è la prima volta che Matteo Renzi canta le lodi di «Beppe» (come lo chiama amichevolmente in pubblico) Sala. Ma ieri a domanda sull'ipotesi di una candidatura del commissario Expo a sindaco il premier ha riposto: «A me piace moltissimo, ma fino al 31 ottobre lasciamolo lavorare. Poi dipenderà molto da lui e dal Pd di Milano. Darà comunque una mano al Paese». Un pressing che assume un peso visto che domenica il segretario chiuderà a Milano la festa del Pd e lo stesso giorno farà un bagno di folla al fianco di Giuseppe Sala a Expo: insieme accompagneranno il leader degli U2 Bono Vox. Il commissario per ora non si sbilancia, sarebbe più interessato ad un ruolo al servizio del Paese, un «mister x» per il rilancio del turismo. Ma i Renzi potrebbe convincerlo, e sarebbe pronto a rischiare lo strappo con Sel e Rifondazione al primo turno delle elezioni. Majorino e Fiano insistono sulle primarie.