Rimangono in carcere i due killer di via MuratoriConvalidato il fermo

Il gip Maria Cristina Mannocci ha convalidato ieri i fermi per Mario Mafodda e Carmine Alvaro, accusati di aver ucciso l'11 settembre del 2012 in via Muratori Massimiliano Spelta e la moglie Carolina Ortiz Paiano. Mafodda, difeso dall'avvocato Sarah Montagner, ha confermato al gip la sua partecipazione al duplice delitto. Ha anche spiegato di aver deciso di uccidere Spelta, e la moglie informata dei suoi traffici illeciti, perché troppo insistente nel chiedere 40mila euro per la fornitura di una partita di cocaina. Mafodda ha poi chiamato in causa il complice nell'agguato, appunto Alvaro, il quale, invece, assistito dall'avvocato Antonio Lucio Abbondanza, si è dichiarato «estraneo» all'omicidio nei due interrogatori con il pm prima, con il gip dopo.