Rinasce la Terrazza Martini

L'icona di Milano e dei vip completamente ristrutturata

Per festeggiare il suo sessantesimo compleanno ha riaperto i suoi spazi la rinnovata Terrazza Martini, luogo iconico e protagonista della storia del costume non solo di Milano. Da qui sono passati i personaggi più rappresentativi del cinema, della cultura, della società italiana e internazionale. Oggi la Terrazza rinnovata e ampliata «non sarà solo location per attività di comunicazione - si legge in un comunicato della società -, ma vera e propria Brand home al servizio di chi voglia vivere un'esperienza personale ma a stretto contatto, anzi in full immersion con Martini». Il country manager di Martini & Rossi MArco Alberizzi si dice «orgoglioso di riaprire le porte dell'iconica Terrazza Martini Milano a seguito di una completa ristrutturazione. Nascono così nuovi spazi per eventi e meeting come il nuovo Business Center Martini e esperienze rivolte al pubblico come le Masterclass Martini Aperitivo». Nata nel 1958, fu affidata per le decorazioni e gli arredi, alla creatività dell'architetto Tomaso Buzzi (il nome di maggior spicco dell'eclettismo italiano novecentesco). Il grande cinema è stato per decenni al centro dell'attività, con presentazioni di star internazionali e anteprime di film che hanno segnato un'epoca, a cominciare dalla Dolce Vita di Federico Fellini e delle quali rimane un'ampia iconografia. In quelle occasioni la Terrazza si apriva a critici e giornalisti, che avevano non soltanto l'opportunità di vedere la pellicola, ma anche di trovarsi a tu per tu con autori e interpreti. Radicalmente rinnovata tra il 1990 e il 1993, inaugurò allora, a trent'anni dalla sua nascita, il suo secondo ciclo di vita con la riqualificazione di un team di architetti: la struttura e gli interni furono affidati al milanese Marco Soncini (dello studio Mazzoni Associati) e al romano Federico Forquet, mentre per il terrazzo l'architetto e paesaggista torinese Paolo Pejrone.