Rissa e tre feriti di fronte al privé, due uomini in fuga

Una serata e una notte, quella tra mercoledì e giovedì, movimentate da ben tre aggressioni di diverso genere, che si sono concluse con il triste bilancio di cinque persone accoltellate, fortunatamente nessuna è in pericolo di vita.

Il fatto più grave è il triplice ferimento in cui è degenerata una violenta discussione scoppiata appena fuori da un club privé di via Ripamonti, il «Bizzarre». Secondo la polizia, due clienti del locale hanno avuto una rissa con tre uomini, quindi li hanno colpiti con un coltello e sono scappati in macchina. Le vittime sono due italiani di 53 anni e 51 anni portati rispettivamente dagli operatori delle ambulanze in codice rosso all'Humanitas e in codice giallo al Niguarda; il terzo ferito è un 38enne del Bangladesh finito in codice giallo all'ospedale di San Donato. Sul caso indaga la squadra mobile.

Poco prima sempre la polizia era arrivata poco distante da lì, in via Antonini 3, nella comunità terapeutica «L'Aliante» per il ferimento di un ragazzo ospite della struttura da parte di un'altra ospite, una ragazza. La giovane, dopo una lite per motivi banali, lo aveva colpito con un piccolo coltello ferendolo in modo superficiale a braccio, spalla e schiena. Entrambi sono stati trasportati all'ospedale San Paolo: lui per essere medicato, lei per accertamenti.

Infine intorno alle 4.30 i carabinieri sono accorsi in via Quarti, a Baggio, in un'area frequentata da molti vagabondi, perché un romeno di 31 anni era stato accoltellato da un connazionale che poi era fuggito. Lo straniero, ferito in più parti del corpo e in coma etilico, è stato soccorso da un'ambulanza e da un'auto medica e trasportato al San Carlo.