Rissa tra egiziani e cinesi: 12 in manetteVia Padova

Qualche bicchiere di troppo, qualche parola di troppo, poi uno scambio di insulti, quindi un lancio di bottiglie e infine la rissa, in cui sono rimasti coinvolti una ventina tra cinesi e egiziani. Per sedare la mischia sono intervenute sette volanti e alla fine sono stati arrestati quattro egiziani e otto asiatici, uno dei quali bloccato mentre cercava di gettare un coltello. Lo scontro è scoppiato l'altra notte all'angolo tra via Padova e via Chavez, quando gli orientali, usciti da un ristorante cinese, hanno iniziato a litigare con un gruppo di egiziani. Data la contemporanea presenza di molte diverse comunità nello stesso quartiere, non è escluso che la lite abbia una base razziale. I due gruppi si sono affrontati a colpi di insulti e lancio di bottiglie prima di venire alle mani all'interno del vicino parchetto. La rissa ha attirato sul posto sette volanti con una quindicina di agenti impegnati a rincorrere i contendenti, prontamente fuggiti alla vista delle divise. Alla fine una mezza dozzina di stranieri sono riusciti a fuggire mentre in mano ai poliziotti sono rimasti quattro egiziani tra i 31 e i 41 anni e otto cinesi tra i 37 e i 26 anni. Uno di loro è stato inseguito fino al ristorante cinese dove ha tentato di disfarsi di un coltello gettandolo in un cestino.