Ristoranti e top chef? Anche a casa o in ufficio

Il tempo è tiranno. A volte piacerebbe provare uno chef o un ristorante particolare (tradizionale, etnico, specializzato) ma non c'è tempo, la pausa pranzo è breve, i nostri colleghi o gli amici non riescono a raggiungerci, oppure il locale non è vicino. La sera siamo stanchi. Da oggi però si può. Restando comodamente seduti alla scrivania o a casa nostra con Deliveroo, la start up nata a Londra che si occupa di food delivery - consegne di cibo (n. 1 nella capitale britannica e presente attualmente in 8 Paesi che diventeranno 12 entro fine anno) e pensato per chi vuole assaporare il meglio della ristorazione cittadina. È attivo da pochi giorni a Milano e a breve coprirà l'intero territorio. «Sono convinto che i milanesi e i turisti presenti in città apprezzeranno molto questa novità che unisce innovazione tecnologica, affidabilità, qualità ed efficienza a nuove opportunità di business per i ristoranti», spiega il general manager per l'Italia Matteo Sarzana. Attualmente sono già più di 100 i ristoranti aderenti, tra questi Rossopomodoro, Ham, Holy, Burger, Coq, Cioccolati Italiani, Macinata, Tokyo Fish, Shri Ganesh, Bianca, Al Mercato (Burger,Taco Noodle).Basta accedere alla piattaforma integrata on-demand, via web (https://deliveroo.it/) o tramite app. Grazie ad un servizio di geo localizzazione bisogna selezionare il ristorante preferito, consultare il menu, verificare con precisione i tempi di consegna (generalmente non superano i 32 minuti) procedere con l'ordine, pagare con carta di credito e monitorare lo stato della consegna seguendo il tragitto del driver. Il costo del servizio è di 2,50 euro a consegna.