«Rivogliamo i 62 milioni spesi per le cure agli extracomunitari»

Un decreto ingiuntivo con la richiesta di pignoramento dei beni dello Stato italiano per un valore equivalente a quello speso dalla sanità lombarda per le cure agli immigrati senza permesso. A chiederlo la Lega che vuole sporgere una denuncia per i soldi spesi da Regione Lombardia e che Roma non le ha mai restituito.
«Cominciamo a fare causa a questo Stato ladro» la proposta choc del vice segretario federale del Carroccio Matteo Salvini che assicura di aver messo al corrente dell'iniziativa il governatore Roberto Maroni. «Gli ospedali milanesi in questi anni hanno curato giustamente - spiega Salvini e ci tiene a sottolineare quel “giustamente” - migliaia di clandestini che ovviamente non hanno pagato per le prestazioni ricevute». Un costo, aggiunge, «anticipato dalla Regione e soldi che ci dovrebbe rimborsare lo Stato». Con un conto approssimativo per la sola città di Milano e la sua provincia che secondo i leghisti dovrebbe raggiungere i 62 milioni di euro. «I lombardi pagano i ticket - spiega Salvini -, i clandestini no. Sono soldi nostri e noi li vogliamo recuperare».

Commenti

piertrim

Mar, 16/07/2013 - 11:50

Ottimo, ma sarei ancora più drastico: i rimborsi dovrebbero farli i partiti che in qualche modo favoriscono e non condannano l'ingresso di extracomunitari e di clandestini.

ZIPPITA

Mar, 16/07/2013 - 18:55

Sono d'accordo con Pietrim. Io mi pago le cure perché le liste d'attesa sono interminabili....anche per colpa loro !! Grazie Pisapia

Giorgio5819

Mer, 17/07/2013 - 09:18

Ma se Pisapia vuole pagare i rom per sgombrare le loro abitazioni abusive! Con soldi nostri naturalmente, perché la gioiosa macchina da guerra sinistra sogna di ridurci tutti peggio dei rom, sogna di vedere Milano in coda davanti a villa Pisapia a chiedere un pezzo di pane! Sveglia Milano!