Il rombo di Monza Gran premio record anche negli incassi

Il rombo dei motori di Monza ha un sottofondo tintinnante. Secondo la stima dell'ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, la settimana del Gran Premio è in grado di realizzare, quest'anno, un indotto economico diretto di 31,5 milioni di euro. Un aumento del 2,5 per cento rispetto all'edizione del 2012. L'indotto diretto, raggiunge per 16 milioni le casse di ristoratori, albergatori e commercianti brianzoli. Ma arriva anche nell'area milanese per 9,5 milioni, nel Comasco per 3,4 milioni e a Lecco per un milione.
Un traguardo reso possibile anche grazie al corollario di servizi necessari e di eventi di intrattenimento che rendono piacevole la permanenza di turisti, tifosi e famiglie al seguito fino al warm-up. C'è un po' di tutto nei 30 eventi che coinvolgono diverse piazze del capoluogo e delle città vicine, dall'apparizione di Giancarlo Fisichella alle guide prova di macchine ecologiche per tutti.
Nel dettaglio, oggi il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, consegnerà una targa alla memoria di Enzo Ferrari a 25 anni dalla sua scomparsa. Ritirerà il riconoscimento l'ex ferrarista Fisichella, in qualità di ultimo pilota italiano transitato da Maranello.
L'evento si terrà in piazza Trento e Trieste, trasformata per l'occasione in un giardino di oltre mille metri quadri, con aiuole, alberi e altri allestimenti scenografici. Il tema delle attività d'intrattenimento quest'anno ha un titolo: “Motori, divertimento e uno sguardo al futuro“.
Quattro le aree tematiche: la città che incontra; la città che gioca; motori e innovazione; Club village della scuderia Ferrari. Ci sono aree di gioco per i più piccoli, che potranno scegliere tra oltre venti laboratori e spettacoli dedicati a loro. Il Cavallino rampante offre invece una simulazione di guida in Formula 1, con gare virtuali comprese di cambio gomme.
Chi non si accontenta della guida virtuale potrà provare le auto elettriche di diverse aziende che producono con un occhio alla sostenibilità ambientale.
In piazza Carrobiolo è stato allestito un polo del gusto, munito di punti ristoro e degustazione, ma anche di una cucina professionale dedicata allo show cooking.
Il polo dello sport è stato invece allestito in piazza Cambiaghi, dove le realtà sportive cittadine eseguiranno saggi e dimostrazioni. Spazio anche all'arte con l'inaugurazione di tre mostre alla Galleria civica: una monografica dell'esponente del futurismo viareggino Ulberto Bonetti; “E subito riprende il viaggio...“, selezione di opere dal museo MaGa, devastato da un incendio lo scorso febbraio; la fotografica dedicata all'autodromo, inaugurato nel 1922 e dunque tra i più longevi circuiti iridati del mondo.
Eventi collaterali anche a Vedano al Lambro, Biassono, Villasanta e Arcore, tra fuochi d'artificio, esposizioni e mostre vintage.
Sono stati studiati percorsi appositi per arrivare in città, anche da Milano, per parcheggiare e usare navette o percorsi pedonali per raggiungere la pista azzerando i disagi. Se ne può avere un'idea visitando il sito internet del circuito del Mugello: mugellocircuit.it.