Il rugby per i bambini torna in campo e dal Parco Nord va in meta in tutta Italia

Sport, gioco e socialità: lo scorso anno coinvolti più di 15mila ragazzi

Si riparte ancora una volta, la sesta volta, da Milano verso il resto d'Italia. Il progetto Rugby nei Parchi 2017, dedicato ai bambini tra i 5 e 13 anni allarga le braccia a nuove città. «Happening non solo sportivo- spiegano gli organizzatori- è un'esperienza di gioco ma anche di condivisione dei valori di cui il rugby è portavoce, capace di appassionare i ragazzi insieme ai genitori. Un'importante occasione per vivere la città all'aperto, promuovere lo sport diffuso e destrutturato negli spazi verdi metropolitani, lavorando sull'inclusione e sul coinvolgimento sociale». Una vera e propria attività di integrazione che le Amministrazioni comunali coinvolte hanno deciso di promuovere anche per la modalità totalmente gratuita. La sesta edizione vanta l'acquisizione di tre nuove città: Catania, Bari e Firenze. Partirà dal Parco Nord di Milano, culla dell'evento, l'8 aprile, poi si sposterà al Boschetto della Playa di Catania e al Parco 2 giugno di Bari, proseguirà a Ravenna, nella cornice del Parco Teodorico, poi a Firenze al Parco delle Cascine e infine Napoli, il 27 maggio, per concludersi al Parco Virgiliano. La chiave del successo della manifestazione, supportata in modo convinto dall'Assessorato allo Sport del Comune di Milano e che ha portato fino a oggi quasi 15mila bambini e bambine a immergersi nel mondo del rugby, risiede nella volontà di portare lo sport e i suoi valori in contesti cittadini, nello scenario delle grandi aree verdi metropolitane, creando un punto di incontro per le famiglie in maniera totalmente gratuita. Il parco come luogo privilegiato per il gioco, dunque, ma anche come teatro per la formazione dei più piccoli, che hanno la possibilità di avvicinarsi a questo sport e ai valori che veicola: il rispetto, la condivisione, la disciplina, la partecipazione, il divertimento. Le sei squadre coinvolte in questa sesta edizione si occuperanno delle attività relative al proprio territorio e sono alcuni tra i club di maggior prestigio presenti su scala nazionale: Cus Milano Rugby, Comitato Regionale Fir, Tigri di Bari, Ravenna Rugby, Firenze Rugby 1931, Amatori Napoli Rugby. La formula dell'edizione 2017 ricalca quelle consolidate delle precedenti e prevede due attività: una riservata ai neofiti, a tutti quei bambini che desiderano avvicinarsi al rugby, l'altra invece dedicata a chi già gioca, che offrirà tornei federali e raggruppamenti per categoria. In conclusione, come da tradizione, i bambini e le famiglie vivranno insieme il classico Terzo Tempo, trasformato in una 'merenda' condivisa.