Al Sabah apre un «corner» di profumiAlla Rinascente

Il «naso» Majed Al - Sabah, uno sceicco molto noto nel mondo arabo, ha aperto il suo primo corner europeo di profumi nella Rinascente sotto il Duomo. «Lo ha attirato la curiosità tutta milanese verso il nuovo e la sperimentazione» racconta Alfren, il modello brasiliano che spruzza le fragranze a base di incensi, legni, fiori.
Che strano! L'indole in apparenza più conservatrice del pianeta è colpita dal piacere del cambiamento che scorre tra le nostre mura. «L'arabo è una persona entusiasta e compera con esuberanza. Ha il gusto dell'eccesso» continua Alfren, che è uno dei modelli, tutti maschi, che nel mondo vendono le fragranze «tfk», «The fragance kitchen», la cucina dei profumi. «Il principe ha scelto questo luogo perché sa che è particolarmente amato dai suoi connazionali. Tra le caratteristiche positive di Milano c'è il clima. Gli arabi viaggiano coperti, per cui cercano il fresco ma non il freddo che imperversa in altre capitali europee più a Nord». Perché lo sceicco ha scelto solo modelli maschi come venditori? «E' nella tradizione. Pensa che il maschio abbia un approccio migliore con il cliente». Vestito di bianco, Alfren descrive gli «ingredienti» olezzanti contenuti in ogni boccetta. Costo di una fragranza: 180 euro. Si dice che nessuno abbia il senso dell'olfatto più sviluppato di una donna araba e dentro alla Rinascente le signore col velo hanno un modo tutto loro di gustare le profumazioni.