Un sabato di giochi e visite al Museo Botanico

Il Museo Botanico Aurelia Josz apre le sue porte per raccontare a grandi e bambini i tesori nascosti del territorio lombardo. Una giornata da vivere in mezzo alla natura, prendendo parte a percorsi guidati, laboratori, attività ludico-divulgative e performance.

Le iniziative, organizzate dal Settore Verde del Comune, hanno lo scopo di creare un collegamento emotivo con la natura per favorire, soprattutto nei bambini, un coinvolgimento attivo. Il palinsesto di oggi: dalle ore 14 alle 19 - «Il processo creativo rigenera?» - Cinque progetti di studenti dell'Accademia di belle Arti di Brera in dialogo con la natura; saranno presenti gli autori. Dalle ore 14 alle 18 visite guidate accompagnati dai «ciceroni», studenti dell'istituto Pareto - sezione professionale agrario di Milano - e del liceo scientifico Severi; dalle ore 15 alle 16 - «Semine estive!» - Semina e messa a dimora delle varietà estive nel «Labirinto dei Cereali»; dalle ore 15 alle 16 - «Orto dell'Omeopatia» - La fondazione Belladonna Onlus illustra le sperimentazioni di trattamenti omeopatici in campo botanico; dalle ore 15 alle 17 - «Parole verdi» - reading di brani che parlano di natura e ambiente a cura dei lettori volontari del patto di Milano per la Lettura; dalle ore 16 alle 17 - «Chi vive negli stagni e nei fossi?» - Nicoletta Ancona dell'Acquario civico di Milano accompagnerà i visitatori alla scoperta degli ecosistemi umidi autoctoni; dalle ore 17.30 alle 18.30 - «Un gioco dell'oca... a regola d'arte».