Sala dà la colpa al commercialista

Il candidato: «Io troppo elegante per prendermela col mio assistente». Ma ora spunta un'altra società

Nell'ormai famosa autocertificazione giurata di Beppe Sala - già commissario Expo e ora candidato alle comunali per la sinistra - mancava il business in Romania rivelato ieri dai giornali - Sala ha spiegato che dal 2012 è socio «al 18,9% di Tunari, una società attiva nel campo dello sviluppo immobiliare residenziale a Bucarest, il valore della partecipazione è cresciuto negli anni perché ho erogato nuovi prestiti infruttiferi» - ma anche la partecipazione per circa il 20% in una società che gestisce parchi fotovoltaici in Puglia, per un valore che si aggira sui 700mila euro. Ieri mattina in tv Sala ha provato a far scivolare rapidamente la polemica sulla Romania. «Io sono troppo elegante per prendermela con un collaboratore che mi ha preparato la certificazione e non ha messo il quadro estero, oggi (ieri, ndr) comunque pubblicherà on line i 730 degli ultimi cinque anni».

Forza Italia attacca: «Queste dimenticanze mal si conciliano con la voglia di fare il sindaco».