Sala ha cambiato idea: di sera venite a Expo con la vostra macchina

Primo consuntivo a tredici giorni dall'apertura Venduti 11,3 milioni di biglietti. Il nodo trasporti

Contrordine. «Andate ad Expo in auto». Il commissario unico Giuseppe Sala, che finora aveva lanciato appelli accorati perché la gente usasse il metrò e solo il metrò, ora sponsorizza l'utilizzo della macchina. Sì, ma solo di sera. Molto più facile, così, tenere aperta Expo fino a mezzanotte senza sconvolgere gli orari dei mezzi pubblici ne' scalfire il fragile equilibrio dei turni di Atm.

I PARCHEGGI

L'appello a usare l'auto salva anche il destino dei parcheggi attorno a Expo, finora deserti. La sera si liberano i 10mila posti della Fiera di Rho. E fin qui tutto ok. Poi ci sono altri 10mila posti ad Arese. Ma in tal proposito, ci si tiene ben lontani dal precisare che, una volta mollata l'auto, bisogna macinarsi 20 minuti di navetta. Figuriamoci chi, dopo la mezzanotte, ha voglia di aspettare tanto. La buona notizia è che finalmente si pensa anche alle due ruote: ci saranno 800 posti riservati alle moto all'ingresso Sud di Cascina Merlata. Piazzale che ora rimangono quasi sempre desertie che ora potrebbero finalmente trovare un uso consono.

GLI INGRESSI

I numeri restano misteriosi. Da un lato gli organizzatori dimostrano uno zelo certosino nello snocciolare le cifre dei biglietti venduti (11,3 milioni di cui 100mila serali), delle visite alla Pietà Rondanini (30mila), del numero dei treni in funzione (379) e perfino delle persone che si sono sentite male tra i padiglioni (241). Ma il numero degli ingressi di questi primi 13 giorni resta top secret. «Potete insistere quanto volete - taglia corto Sala - Non voglio sottoporre ai miei lo stress dei numeri. Il sito è pieno, basti sapere questo».

APERTURA FINO A MEZZANOTTE

Nonostante le reticenze del Comune, Sala insiste sull'apertura del sito fino a mezzanotte. «Sono tranquillo sul fatto di poterla gestire. L'Expo spagnolo tirava oltre l'una di notte». Un po' meno tranquillo il sindaco Giuliano Pisapia che teme di «lesionare un meccanismo che finora si è rivelato perfetto, sia per i trasporti sia per la pulizia notturna».

LE AUTORITÀ

Slitta ancora la visita del presidente Sergio Mattarella. Avrebbe dovuto essere presente ad Expo per la festa della Repubblica del 2 giugno ma arriverà il 5 giugno. In compenso, a fare le sue veci, ci sarà il premier Matteo Renzi.

GLI ANZIANI

Lo staff si è reso conto che girare per padiglioni è una faticata che non tutti riescono a sostenere. Percorrere il decumano avanti e indietro significa sostenere 3 km netti di cammino. Per questo verranno messe a disposizione di disabili e anziani 60 veicoli elettrici e 50 a spinta.

LA MESSA

A breve, all'interno della Cascina Triulza, verrà celebrata la messa su richiesta degli operai di Expo e di chi lavora all'interno del sito.

Gli organizzatori, che metteranno a punto i dettagli con la Diocesi, concederanno spazio anche ad alte confessioni. Comprese le religioni islamiche. Per cui il venerdì è facile pensare a una sorta di moschea all'Expo.