Saluti romani a Milano per i caduti della Rsi

Corteo neofascista al Cimitero Maggiore di Milano per commemorare i caduti della Repubblica sociale italiana. "Ricordiamo i difensori della patria uccisi dall'utopia comunista"

"Viva il fascismo, viva l'Europa!". In occasione del 25 Aprile i volontari di Azione e Lealtà hanno manifestato al Cimitero maggiore di Milano per rendere omaggio ai caduti della Repubblica sociale italiana. Al termine della manifestazione, gli oltre 250 partecipanti hanno fatto il saluto romano rivolgendosi alle tombe.

"Qui al Campo X ricordiamo i difensori della patria uccisi tra il 1943 e il 1945 dall'utopia comunista", spiegano i volontari di Azione e Lealtà nel corso della manifestazione in ricordo dei caduti della Repubblica sociale italiana. I caduti sepolti al campo X sono 925. Tra questi 137 della Guardia Nazionale Repubblicana, 40 della Decima Mas, 52 dell'Esercito, 24 del Servizio Ausiliario Femminile, nove delle SS Italiane, sette dei paracadutisti, cinque della Marina, sedici della Polizia e 300 non identificati. I volontari hanno poi deposto una corona di fiori al centro del campo per commemorare i morti. Dopo qualche ora l'Anpi ha organizzato una contro manifestazione per portare un omaggio ai partigiani caduti e sepolti al Cimitero maggiore. L'iniziativa "Porta un fiore al partigiano" ha visto i partecipanti deporre fiori rossi sulle tombe e intonare canti come Bella ciao e Fischia il vento che sono stati cantati da circa un centinaio di persone.

In via Palmieri, invece, si sono verificati attimi di nervosismo durante la cerimonia dell'Anpi. Alcuni militanti di Forza Nuova hanno lanciato insulti contro i manifestanti. Le forze dell'ordine hanno controllato da lontano la situazione, ma non si è mai registrata la necessità di un intervento da parte loro. In via Palmieri, nel popolare quartiere Stadera già centro di tensioni per il racket dell'abusivismo e di degrado sociale, si trovano due lapidi dedicate a vittime del fascismo. In passato erano state anche asportate da ignoti suscitando lo sdegno delle forze antifasciste. All'inizio di aprile gli attivisti di estrema destra avevano, invece, denunciato un tentativo di intrusione nella loro sede.

Commenti

Dordolio

Lun, 25/04/2016 - 11:45

Dovreste ripubblicare le pagine stupende di Piero Buscaroli. Scrisse proprio su questo quotidiano cose meravigliose....e di tensione morale assoluta.

Ritratto di sitten

sitten

Lun, 25/04/2016 - 11:52

Onore, a tutti i combattenti della R.S.I.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/04/2016 - 12:23

Quando la sinistra fa troppa mafia, anche i morti si rivoltano !

Rodolfo89

Lun, 25/04/2016 - 12:43

" FISCHIA IL SASSO " . . . ES LEBE !

Ritratto di Roberto53

Anonimo (non verificato)

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 13:20

si si ...onore anche a chi provoco' la guerra ciile...divento' servo dei tedeschi...approvo' l'annessione del trentino e della venezia giulia al III Reich...auto' e ageolo' le razzie sugli ebrei..torturo' all'ombra dlle baionette tedesche migliaia di fratelli italiani....si si....molto onore

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Lun, 25/04/2016 - 13:24

Emanuele Fiano che fai, ti piacerebbe arrestarli tutti eeeh??? Il passato c'è e rimarrà sempre...purtroppo non torna. Cerca di liberare i Maro' dall'India invece di perdere tempo, codardo.

franco-a-trier-D

Lun, 25/04/2016 - 13:55

se non fate sparire il PD e tutti gli altri comunisti affonderete sempre di più.

Ritratto di cape code

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Lun, 25/04/2016 - 14:09

LA MAGGIOR PARTE DEI PARTIGIANI ERANO SQUALLIDI PERSONAGGI CHE IL GIORNO PRIMA FACEVANO IL SALUTO ROMANO ED IL GIORNO DOPO ENTRAVANO A FAR PARTE DI QUESTO GRUPPO DI "PALADINI" CHE AVEVANO UN SOLO INTERESSE: IL POTERE, LA RICCHEZZA INFATTI RUBAVANO A FAMIGLIE BENESTANTI E LE STERMINAVANO, TUTTI QUESTI PERSONAGGI HANNO POI AVUTO PREMI E AIUTI NELLA VITA. MI HANNO SEMPRE FATTO SCHIFO QUELLI CHE ANDAVANO NELLE SCUOLE A FARE IL LAVAGGIO DEL CERVELLO AI RAGAZZI, RACCONTANDO LE PRODEZZE DEI PARTIGIANI MA ORA FINALMENTE C'E' CHI RACCONTA LA VERITÀ E DA "EROI" DIVENTANO I MESCHINI CHE EFFETTIVAMENTE ERANO

nonnoaldo

Lun, 25/04/2016 - 14:25

lorenzovan, si calmi e ricordi che i caduti sotto la bandiera della RSI erano giovani che seguirono il loro credo, che restarono fedeli ad un giuramento ed alla loro bandiera. se qualcuno vuole stigmatizzare se la prenda con chi li mandò a combattere. Ricordi poi che non uccisero italiani se non in combattimento e attaccati, mentre ben altro fecero molti di coloro i quali lei omaggia, 20.000 italiani ammazzati a sangue freddo a guerra terminata.

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 25/04/2016 - 14:29

PER ME NON ESITETE NESSUNO DI VOI. PER ME ESISTONO I RAGAZZI CADUTI SUL DON IN RUSSIA IN JUGOSLAVIA A GIARABUB CEFALONIA L'ISOLA DI FROTNE A CEFALONIA IN AFRICA IN ALBANIA E GRECIA IN MARE IN TERRA SACRA DELLA PATRIA. INDIPENDENTEMENTE DALLE LORO IDEE ERANO SONO E RESTERANNO ITALIANI. QUESTI ERANO EROI VOI AVETE ROTTO FIGLI DI FAMIGLIE CHE AVETETUTTO DALLA VITA. LORO HANNO DATO LA VITA

cesarebergonzi

Lun, 25/04/2016 - 14:32

Il 28/4 ricorderò come sempre i martiri di Rovetta, 50 ragazzi della Legione Tagliamento colpevoli solo di fedeltà e onore.

mare_vostrum

Lun, 25/04/2016 - 14:43

il 25 aprile e' la festa del clandestino..

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 25/04/2016 - 14:58

@lorenzovan, tu devi porti un quesito: come mai da piu' di settanta anni questo regime ipocrita e comunista tenta in tutti I modi di far dimenticare I caduti della RSI ed allo stesso tempo non riesce a rinnovare l'interesse nelle nuove generazioni circa I ''valori'' della resistenza? Io credo che la verita' emerge e prevale sulle menzogne di stato. Ecco quindi che la memoria dei Valorosi Camerati Caduti resta sempre viva mentre il 25 aprile diventa solo una occasione per scampagnate o al massimo I soliti discorsi bolsi dei sepolcri imbiancati.

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 15:03

nonno aldo....io fini da bambino al muro...mio padre perse i piedi in russia ..e qusto ci salvo' dalla fucilazione..e non eravamo certo partigiani o appoggianti...ma solo disgraziati affamati e spaventati...che tra i partigiani (sopratutto quelli dell'ultima ora...quelli che avevano messo i gagliardetti in sofitta...) ci ossero criminali e approittatori...nessun dubbio.... ma non mescoliamo il sacro col diabolico !!!!!

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 15:04

franzjosefvonos...forse per la prima volta concordo con un tuo post

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 25/04/2016 - 15:24

Quattro cialtroni che non vale la pena denunciare per quanto cialtroni sono. Poveri miserabili e sfigati

Ritratto di Ventoverde

Ventoverde

Lun, 25/04/2016 - 15:26

@franco-a-trier-D: e come? Il 30% degli italiani vota PD!

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 15:29

pccardi..io non nego che tra i ragazzi della RSI nel 1943 ci fossero sinceri patrioti e convinti del loro appoggio alla Repubblica Sociale...ma .,,ma...mica erano ciechi...mica erano sordi...non vedevano e capivano dopo mesi di guerra infame che stavano combattendo non per l'Italia ma per la sopravvivenza di mussolini e hitler ??? questo e' il mio standpunt !!!!

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Lun, 25/04/2016 - 15:31

Il fascismo è sempre vivo e vegeto.Saluti romani a gogò a Milano.Alla faccia di Fiano....Sai come si sarà incazzato?

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 15:33

e poi ...cari nostalgici..dover'ano i camerati..i gagliardetti...i pugnaletti ...quando sciaboletta fece arrestare mussolini e lo inrterno a campo imperatore ??? ci vollero i tedeschi per liberarlo..e lo fecero per interesse loro...non certo per i suoi begli occhi o la sua crapa..lololol...alla faccia dei "camerati per la vita"...ma statevene zitti una buona volta

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 15:35

mentre i vostri alleati nazisti fucilavano 12.000 italiani a cefalonia...deportavano nei lager a mori di fame un milione di soldati italiani...voi giocavate al iero balilla !!!!!! vergogna e vergogna...se i partigiani furono assassini voi fuste macellai

Dordolio

Lun, 25/04/2016 - 15:46

Il bello di mantenere fede alla parola data, e il brutto di concludere la guerra dalla parte opposta da quella dove l'avevi cominciata... Cose che i lorenzovan non capiranno mai, come la lotta del Sangue contro l'oro e del Lavoro contro l'usura. E se anche non vinci, dai testimonianza della tua lotta e della tua fede. La guerra era perduta, ma i Valori c'erano, e sono rimasti.

Luci60

Lun, 25/04/2016 - 15:46

grandi

lupo1963

Lun, 25/04/2016 - 15:48

Per me l'Europa con la lettera maiuscola (e non quella massa di meticci governati da schifosi servi che e' diventata oggi)e' morta nel 1945.Detto questo vorrei vedere ,piu' che celebrazioni di nostalgici riferimenti a fatti ormai storici,manifestazioni per chiedere la Liberazione dalla dittatura americana di cui siamo servi in politica estera e di cui saremo schiavi col TTIP.

lupo1963

Lun, 25/04/2016 - 15:51

Cercate la canzone Ultimo reparto-Ich liebe Dich. La piu' bella canzone sulla VERA liberta' dell'EUROPA (quella a lettere maiuscole,non l'attuale caricatura negroide voluta dai sionisti).

Dordolio

Lun, 25/04/2016 - 16:11

Calmo lorenzovan....il tuo amico Palmiro si dava parecchio da fare con i nostri connazionali in Russia.... te ne sei dimenticato? Posa il bicchiere e ricomponiti.

ESILIATO

Lun, 25/04/2016 - 16:15

Gloria ai Maro della X Mas che si fecero trucidare per impedire a Tito di arrivare a Venezia come stipulato dai patti che aveva fatto con gli Inglesi

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 16:27

hravo dordolio...segui il sistema goebelliano...infamare...calunniare per nascondere i fatti...rispondi invece in merito a quello che ho scritto se hai le palle...senza desviare con stalin pol pot e giulio cesare...

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 16:30

esiliato...io sono un fanatico di storia...non mi risulta quello che hai scritto...mi sapresti citare le fonti? lo dico senza ironia...se vero mi interessa colmare lacune su quei tristi anni

antipifferaio

Lun, 25/04/2016 - 16:40

Avrei voluto esserci per ONORARE I PATRIOTI CADUTI PER DIFENDERE L'ITALIA. Altro che buffonate dello stato comunista che ci governa...

atlante

Lun, 25/04/2016 - 16:41

I caduti della RSI vanno rispettati per aver scelto la parte perdente, pur di riscattare l?onore nazionale.

claudio63

Lun, 25/04/2016 - 16:46

questi estremismi, nostalgici di un passato che non puo tornare per i propri grossolani errori, sono della stessa risma dei teppistelli che contestano la brigata ebraica. Un inziativa per condurre al dialogo di riappacificazione potrebbe essere solo di buon auspicio, e forse per questo alle estremita di DX e SX non conviene e ci si oppone, perche , in fondo, la situazione di tensione e' solo di beneficio per scusare e giustificare stupidaggini e aizzare rabbiosi gli uni contro gli altri. basta, basta, basta.

Ritratto di Tora

Tora

Lun, 25/04/2016 - 17:08

Mai una volta che qualcuno ammetta che i tedeschi ricevettero la più grande pugnalata alla schiena che una nazione abbia mai ricevuto, un voltagabbana degno della più viscida delle serpi, con fughe rocambolesche e vendette tardive. La Repubblica Sociale Italiana fu un esempio di come si debba intendere "comportarsi da uomini" in senso lato, mantenendo fede alla parola data, a patti stretti non già in qualche comodo ufficio ma sui campi di battaglia. Il campo X a Milano è il simbolo di cosa fu l'Italia dopo l'8 settembre e da quali radici nasca l'attuale "nazione". La maggior parte delle persone ivi seppellite furono uccise, dopo essere state torturate e/o violentate, quando già avevano deposto le armi. Furono uccise in modo vile, sistematicamente vile.

lorenzovan

Lun, 25/04/2016 - 17:16

claudio 63...a piacere incontrare qualcuno che ragiona con la testa e non con le parti basse

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 25/04/2016 - 18:07

io capisco che in questa itaglia dove cambiare idea, casacca e poltrona, insomma in poche parole: IL TRADIMENTO e' considerato addirittura sintomo di intelligenza. Pertanto vi sono difficolta' oggettive a comprendere perche' giovani e meno giovani abbiano sfidato la morte e molto spesso hanno perso. Ma con ONORE ! Ecco una parola che in itaglia non si coniuga piu' nella vita civile e tantomeno in quella politica. l'Onore e' indiscutibile ed una volta perduto non lo si riacquista piu'. Certo, oggi traditori come Dario fo' sono presi ad esempio. E allora non stupiamoci se l'Italia e' divenuta itaglia in un processo inarrestabile chiamato antifascismo che ha minato non solo la Patria ma anche la Famiglia. I comunisti si riconfermano ancora una volta incapaci di fondare una Nazione ma abilissimi a distruggerne una. VEGOGNATEVI !

Dordolio

Lun, 25/04/2016 - 20:41

Lorenzovan, hai qualcosa da dire? Ti ho parlato di Palmiro (sul quale non rispondi) ma sui caduti di Cefalonia la risposta non può che essere ovvia. Furono le povere vittime di un manipolo di traditori che aveva lasciato allo sbando l'intero esercito (hai presente Badoglio e compagni di merende?). Il massimo della vigliaccheria. E pensa un po' ai tedeschi che da un momento all'altro si trovarono gli alleati del giorno prima armati contro di loro. Gli italiani morti a Cefalonia pesano sulla coscienza - dal primo all'ultimo - di chi poi si è impadronito dell'Italia col tradimento.

lupo1963

Mar, 26/04/2016 - 10:12

@lorenzovan I caduti di Cefalonia dovrebbero pesare anche sulla coscienza (ma non la aveva,una coscienza) di quell'ufficiale comunista che apri' il fuoco con l'artiglieria sui tedeschi mentre il generale Gandini stava trattando una tregua.Tra il tradimento di Badoglio e quell'atto vigliacco si puo' capire perche' si scateno' una rappresaglia spietata.