"Salvini candidato. Vuol fare il leader? Si prenda i rischi"

"Se corrono Romani, Brambilla e Ravetto lo farò anche io"

Onorevole Daniela Santanchè, siamo abituati a vedere Silvio Berlusconi in centro e invece oggi va in periferia. Un cambio di luoghi e simboli?

«Questa scelta sottolinea la differenza tra noi e gli altri. Il Pd sta facendo una guerra di potere sulle persone attraverso le primarie. Uno spettacolo indegno. Noi facciamo politica sui contenuti e i problemi, raccogliendo nei gazebo le istanze della persona e chiedendo alla gente di scrivere i programmi».

C'è chi obietta che però con le primarie c'è una maggiore partecipazione degli elettori.

«Con le primarie fai da te abbiamo visto tutto quel che è successo: non sempre sono stati spettacoli esaltanti, per esempio a Genova non è stato per nulla un bello spettacolo. E comunque sono scontri sulle persone e le correnti, sono scaramucce di potere».

Chi vincerà le primarie a sinistra?

«Con Majorino che fa la testa di coccio, scommetto che a vincere sarà Sala. Senza di lui, penso che avrebbe vinto Balzani, ma Majorino si è prestato a fare il gioco di Renzi. Se vince il candidato di Renzi, sarebbe la prima volta che vince un renziano. Poi non so se i moderati voteranno davvero Sala, perché voglio vedere chi mette una bella croce sul Pd, che vuo dire cooperative, soldi agli immigrati, Banca Etruria, Mafia capitale, la giunta di Roma».

È favorevole a votare il coordinatore regionale di Forza Italia?

«Se andiamo nella direzione di votare tutti gli incarichi, non sarebbe più Forza Italia ma un cambio di pelle. Se qualcuno lo vuol fare, si può anche fare: io non sono né favorevole né contraria, ma devo dire il dibattito non mi appassiona. Forza Italia non ha mai votato ministri né coordinatori. Siamo abituati a Berlusconi che fa la sintesi».

Chi prevede che sarà il candidato sindaco del centrodestra?

«Secondo me sarebbe giusto che il candidato fosse Matteo Salvini. Si mettano in gioco Salvini a Milano e Giorgia Meloni a Roma. Se vogliono fare i leader, comincino a confrontarsi».

E se poi Salvini perde?

«Io faccio l'imprenditore, rischio ogni giorno, fa parte del mio mestiere. Io fossi in Salvini mi candiderei. Poi Matteo sceglierà lui».

Chi può essere il capolista di Forza Italia?

«Nessuno, sono d'accordo con Pietro Tatarella: lo lasciamo vuoto perché era il posto di Silvio Berlusconi. Gli è stato sottratto nel peggiore dei modi e nessuno è degno di occuparlo. Ricordiamo alla gente la porcata che hanno fatto a Silvio Berlusconi, se ci fosse qualcuno che per caso se ne fosse dimenticato».

Che ne pensa della caccia ai candidati via mail?

«Dobbiamo allargare le nostre liste oltre i confini del partito. Speriamo siano in tanti della società civile a farsi avanti, così possiamo allargare».

Si parla di candidare i nomi forti di Forza Italia in Lombardia. Lei si candida?

«Se il partito decide di candidare le persone forti di Milano, se si candidano Romani, Ravetto, Brambilla, si candida anche Santanchè. Milano è la partita decisiva, la battaglia più importante. Tutti ci mettiamo in gioco, con risorse e tempo, pancia a terra per vincere questo confronto così importante».

Che ne pensa del disegno di legge sulle unioni civili?

«Penso quel che ha deciso Berlusconi. Diciamo no al disegno di legge Cirinnà perché equipara i matrimoni alle unioni civili e offende le donne, perché è un'offesa alle donne aprire a pratiche come l'utero all'affitto e magari anche la clonazione. Poi c'è un motivo politico. Renzi è messo malissimo e, oltre tutto, ricatta dicendo: prima facciamo le riforme e poi ci occupiamo delle unioni civili. Non so perché dobbiamo salvarlo con una legge che è una porcata».SCot

Annunci
Commenti

linoalo1

Sab, 16/01/2016 - 09:57

Ecco una Donna con le Palle!!!E,come tale,potrebbe svolgere degnamente un qualsiasi incarico nel Governo!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 16/01/2016 - 10:26

ma quale onorevole avete mai sentito dire onorevole Merkel o onorevole Obama? Onorevole Putin? la maggior parte degli"onorevoli" sono persone senza onore ladri e farabutti.

Fjr

Sab, 16/01/2016 - 10:34

La Santadeche' per una volta ha ragione ,Salvini deve smetterla di sparare frasi ad effetto e iniziare a farci vedere l'effetto è il risultato delle sue sparate altrimenti è' uno come tanti

Ora

Sab, 16/01/2016 - 10:44

X lino alo1: La donna con le palle si era candidata sindaco a Roma e ha preso solo il voto dei parenti e dei suoi lavoratori ti risulta?

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 16/01/2016 - 10:51

Sono d'accordo ! Che critiche si possono levare a queste considerazioni? Forse quella che Berlusca è stato troppo rispettoso dei suoi avversari ! Persino quello di togliersi l' immunità e darsi in pasto ad una sinistra senza scrupoli per far dilagare l' Italia al disfacimento più totale dalla corruzione alle cooperative, da Mafia capitale alle onlus, alle Banche Spa, alla svendita agli stanieri dei nostri beni più preziosi. Ora con i tagliagole alle porte, un immigrazione incontrollata , il nostro premier non ha di meglio che impegnarsi sui diritti dei Gay. Se Pinocchio continua così i tagliagole il problema gli lo risolveranno alla radice. L' ultima barzelletta il licenziamento degli assenteisti, ma se sono quelli che lo votano per i loro diritti acquisiti!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 16/01/2016 - 10:55

Se FI, dopo aver perso una valanga di consensi, ha bisogno di un leader e Berlusconi rifiuta le primarie, non si vede per quale motivo Salvini, leader della Lega, deve fare il sindaco di Milano. Per dimostrare cosa? Le sue capacità politiche sono ormai sotto gli occhi di tutti.

macchiapam

Sab, 16/01/2016 - 11:02

Brambilla sindaco!

SAMING

Sab, 16/01/2016 - 11:34

Caro Ora, a Roma una donna come la Santanchè non se la possono permettere perchè lei non permetterebbe ai romani di fare i menefreghisti. Lo sai qual'è il moto dei romani? "Ma chi se importa ma chi se frega" Se Roma e Napoli sono lo schifo che sono lo devono ai napoletani ed ai romani. Una donna come la Santanchè è inconciliabile con il loro modo di pensare e di agire e pertanto non la voteranno mai. Ti è chiaro il concetto ? Tu invece insinui che siccome non ha preso che il voto di mamici e parenti non vale niente, il concetto è che i romani sono quelli che sono ed una donna di alto valore e capacità come la Santanchè li spavemta. Non potrebbero più applicare il loro motto e stile di vita "ma chi se importa ma chi se frega"

PopoloSovrano

Sab, 16/01/2016 - 11:40

Per finalizzare e dare un senso a una vita dedicata alla politica, mi sembra soprattutto nei talk show alla tv, la Santanchè dovrebbe candidarsi a Palazzo Marino. Sono sicuro che con l'aiuto di gente esperta sarebbe una ottima sindaco

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 16/01/2016 - 11:42

@Ratiosemper - Da ex FI, concordo con il suo pensiero.Saluti.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 16/01/2016 - 12:13

Candidandosi a sindaco -e vincendo, s'intende- Salvini uscirebbe dalla fase teorica, per entrare in quella pratica. Farebbe bene alla Lega e ai Milanesi una dimostrazione di oculato governo della città. Sekhmet.

abocca55

Lun, 18/01/2016 - 13:35

Daniela, cerca di convincere Berlusconi ad un nuovo Patto del nazareno. Il patto fallì perché Silvio non voleva Mattarella al Colle. Ma diciamo la verità, Mattarella si sta dimostrando il miglior Presidente dalla fine della guerra, veramente super-partes. E allora? perché non prenderne atto e cercare di fare le cose serie? Basta col brunettismo coi gasparre e tutti i gufi. Optate per un atteggiamento solare, coraggioso. Sognare di andare al governo con salvini? E se fosse alla fine solo un sogno quanto sarebbe costato al Paese? Sarebbe stato solo un regalo alla merkel e alla germania, nonchè agli USA e satelliti, UK e francia, turchia, israele, arabia s. ecc. C'è bisogno di un risveglio! Nel mentre potremmo liberarci dei bigotti di alfano e squagliariello.