San Raffaele, ecco perchè la radioterapia non fa più paura

Incontro aperto con i pazienti in via Olgettina per spiegare le nuove tecniche delle sedute anti tumore

Quali sono i vantaggi della radioterapia? E gli effetti collaterali? A entrare nel dettaglio delle sedute anti cancro sono i medici dell'équipe di radioterapia Nadia Di Muzio del San Raffaele. Che spiegheranno ai pazienti pro e contro abbattendo spauracchi e falsi miti. L'appuntamento è questo pomeriggio, giovedì 28, in via Olgettina. L'obbiettivo è fornire un'informazione completa che avvicini pazienti e familiari alle moderne cure oncologiche, senza timori né pregiudizi, favorendo un percorso di cura consapevole. Il San Raffaele ha da poco installato una nuova tomoterapia per il trattamento radiante dei tumori: tempi della seduta ridotti, erogazione di trattamenti su più sedi corporee simultaneamente, riduzione della tossicità, maggior precisione nel colpire la lesione, sia molto piccola, sia molto grande, salvaguardando i tessuti sani limitrofi. «I risultati, in termini di cura della patologia tumorale, sono molto incoraggianti - spiegano i medici - e la qualità della vita dei pazienti è decisamente migliorata».