A San Siro i cavalli al salto

Nonsolocalcio. Scritto così, tutto attaccato. Come quelle cose serie o semiserie che sono capisaldi della vita quotidiana. Ebbene il soggetto di «nonsolocalcio» è San Siro, quartiere chic di Milano tra ville, villette e condomini extra lusso che tuttavia fa rima con calcio. Oggi, a parte Milan-Parma nel menu pallonaro, San Siro va fiera del nuovo avvio stagionale dell'Ippodromo. Da oggi a tutto luglio, per tre giorni alla settimana, ogni mercoledì, sabato e domenica, i cavalli ricominciano a percorrere i 1.600 metri del galoppatoio.
La «chicca» di quest'anno è il ritorno delle corse a ostacoli, una preziosità che da qualche tempo è venuta a mancare. La riapertura della stagione si annuncia come un vernissage in grande stile, il Premio «Apertura» oggi potrà essere vissuto «da vicino» veramente da tutti. In tv o davanti ai maxischermi dell'ippodromo si potrà godere delle riprese realizzate da un drone radiocomandato a distanza, in grado di offrire immagini dall'alto delle piste, del tondino, delle tribune, delle corse e del pubblico mai viste prima.
La novità del drone si affianca alla camera-cap, che sarà utilizzata da un fantino in occasione di due delle corse in programma, i premi «Apertura» (Montepremi 19.800 euro) e «Calvairate»: le immagini riprese dal drone e dalla camera-cap potranno essere viste sia da casa (su UnireSat, canale 220 di Sky, e UnireTv) sia dal pubblico dell'ippodromo, grazie ai due maxischermi al centro della pista.
Tra le iniziative c'è un'attività di animazione per i bambini fino a 12 anni presso il «Paddock Garden», vicino al tondino. Anche i papà potranno divertirsi ammirando una vettura McLaren Mp4-12C, coupè dotata di un motore V8 da 3.500 cc, sovralimentato da due turbocompressori, capace di sviluppare una potenza di 600 Cv a 7.500 giri al minuto. La velocità massima dichiarata è di 330 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi. Una 'purosanguè inglese che si affianca perfettamente ai purosangue veri protagonisti delle corse.
L'ippodromo ospiterà inoltre un drappello di carabinieri a cavallo, visto che quest'anno ricorre l'anniversario numero 126 dall'inaugurazione di San Siro, ma soprattutto si festeggiano i 200 anni dalla fondazione dell'Arma. Infine, all'ingresso della Scala Reale, nella Palazzina del Peso, saranno esposte numerose sculture floreali realizzate dall'artista Maria Cecilia Serafino.
Il programma delle prossime settimane prevede l'esordio degli ostacoli già domenica 23 con il premio «Jacopo Tatti», dedicato a un indimenticato campione che vinse un «Merano» davanti ad avversari aggueritissimi. Sabato 29, ancora ostacolisti in pista alle prese con riviere, muretti e siepi, ma il piatto forte è in programma il 25 aprile con il «Grand steeple chases» in cui i saltatori sono chiamati a esibirsi su un percorso difficile che richiede enormi doti fisiche. I biglietti d'ingresso sono acquistabili su internet al sito www.ippodromomilano.it.