SANITÀ Crema, duemila test clinici sbagliati Il Pirellone fa causa a chi li ha prodotti

La Regione Lombardia è pronta a citare per danni il produttore del kit che ha causato i test clinici errati all'ospedale Maggiore di Crema.
«Certamente - ha spiegato l'assessore alla Salute Mario Mantovani - ci si rivarrà nei confronti della casa farmaceutica perché rifonda i danni provocati ai pazienti, oltre che alla stessa azienda ospedaliera di Crema». Era stata la stessa azienda che produce i kit per il sovradosaggio di paratormone a informare l'azienda della possibile inattendibilità degli esami eseguiti su 2.467 utenti fra il 7 febbraio del 2013 e lo scorso 14 febbraio. «Dopo che lo scorso 26 febbraio è pervenuta la comunicazione ufficiale dell'azienda - ha concluso -, è stato predisposto un piano d'azione così da informare nel più breve tempo possibile tutti i pazienti che erano stati sottoposti alla somministrazione attivando, nel contempo, nuovi prelievi ad hoc»