«Scala, ci vedranno in dieci milioni»

Pereira orgoglioso: «Dirette tv da tutto il mondo». Per la cena di gala, un menù con risotto e panettone

L'opera d'apertura della stagione della Scala, Fidelio di Beethoven, va in scena quest'oggi per i giovani under 30. Giovani spettatori e critici: assieme al pubblico, in platea sederanno anche i quattro finalisti del concorso giornalistico Elena Formica, premiati con la pubblicazione delle recensioni di stasera sulle colonne della Gazzetta di Parma ed il mensile Classic Voice. Una prima molto particolare quella del Sant'Ambrogio 2014. Fidelio fa da spartiacque fra l'epoca Lissner-Barenboim (rispettivamente ex sovrintendete e direttore musicale) e la nuova Scala di Pereira-Chailly che decolla proprio nell'anno di Expo più ricca che mai: 123 serate d'opera, 17 appuntamenti per bambini, 62 serate di balletto e 80 concerti per una Scala aperta 6 mesi consecutivi. Lo spettacolo di domenica è quello che più di tutti catalizza l'attenzione di pubblico, critica. E denari. Perchè nessuna produzione come questa sa catalizzare, in un colpo solo, il sostegno degli sponsor. Che per la serata del 7 offrono un sostegno di 1,2 milioni di euro e saranno Edison, Rolex, BMW, Jti, Bellavista, Ferrarelle, Kimbo, Gobino. Alcuni firmano la cena di gala del dopo-Prima per i 400 invitati nelle sale della Società del Giardino. Lo Chef di Caffè Scala Maurizio Riva ha studiato per l'occasione un menù che si ricollega alla tradizione milanese con un occhio rivolto a Expo. Apertura meneghina con un risotto all'ortolana dell'Arcimbolo, il Riso Gallo riserva 2013. Quindi sella di coniglio alle prugne e noci con base di topinambur e castagne glassate. Fidelio è ambientato in prigione, lo ricorda anche lo sformatino di panettone con gabbia di caramello e salsa di cioccolato fondente. Bellavista sfodera la sua gamma più pregiata di vini, in testa la Vittorio Moretti 2004 in bottiglie disegnate su misura di questo Fidelio. Sui 40 tavoli campeggerà una decorazione floreale con i colori del Fidelio: dal grigio del carcere di begonie, piante grasse e fogliame al rosso dell'amore di Leonore che porta in salvo il marito (amarillis). Quanto all'allestimento, campeggiano tovaglie in fiandra con copri tovaglia in lino, la posateria è d'argento e i bicchieri di cristallo serigrafati. I camerieri saranno in livrea bianca con guanti e cameriere con vestiti beige e foulards di seta. Il tutto coordinato da Salvatore Quartulli, maestro nell'are del ricevimento.

«Fidelio sarà visto da più di 10 milioni di persone nel mondo» ha assicurato il sovrintendente Pereira che dopo aver condotto importanti istituzioni, su tutte il Festival di Salisburgo per esempio, ricorda che il 7 dicembre «è il giorno della Prima più importante al mondo». Lo spettacolo verrà trasmesso in diretta da Rai 5 e su Rai HD canale 501, su Radio 3 e in 150 sale cinematografiche del circuito microcinema in Italia ed Europa. Andrà in onda sulle piattaforme tv dell'Europa dell'Est e dal 15 giugno anche sulla Pay Mezzo. Ieri è stata la giornata in cui è stata data visibilità agli sponsor, il sale della vita economica di un teatro.