Scala, al debutto lancio di volantini contro la regia

Ha applaudito il pubblico alla fine del primo atto del «Ballo in maschera» che ha debuttato ieri sera alla Scala con la regia di Damiano Michieletto. Ma da un lato del loggione sono stati lanciati alcuni volantini contro la regia che ha trasposto la vicenda ai tempi moderni durante una campagna elettorale. «Verdi perdona loro perché non sanno quello che fanno» e «questo è un sacrilegio» recitavano due biglietti stampati, mentre un terzo - scritto a mano - riportava una più lunga serie di commenti: «Una regia o uno scenografo non possono offendere la tradizione e il buon gusto»; «chi offende e oltrepassa i limiti del rispetto dell'arte merita solo disprezzo»; «chi non rispetta l'arte non è degno di farsi chiamare artista» .