Scanu: «Dall'Isola al palco in un concerto di cristallo»

Ritorno in scena a Milano dopo il successo televisivo «Ora voglio dedicarmi solo alla musica, la mia strada»

Alla fine, è la musica il carburante che muove le giornate di Valerio Scanu. La tv è una platea che dà visibilità, i passaggi nei programmi «Tale & Quale Show» su Raiuno (dove ha rivelato incredibili doti di imitatore) e il più recente «Isola dei Famosi» su Canale 5 hanno guadagnato al cantante sardo una popolarità straordinaria, i social si sono scatenati ad attribuirgli molti consensi e pure, come no, qualche perfida critica. Ma è la musica l'essenza per questo interprete ancora giovane (è del 1990) che però a soli vent'anni si portava già a casa una vittoria al Festival di Sanremo, dopo aver partecipato (arrivando secondo) al talent show di Maria De Filippi «Amici» l'anno precedente. Insomma, quel che si dice: tutto e subito. Ora, c'è da confermarsi e da proseguire e, come dice lui stesso, «guardarsi intorno, osservare ed ascoltare senza sosta ogni tipo di musica, coltivando con cura le passioni giovanili, come Whitney Houston, che considero la mia prima insegnate di canto, ma cercando anche nuovi stimoli». Ad esempio, l'elettronica, le cui sonorità ha inserito nel suo ultimo album “Lasciami entrare”, uscito ormai da un anno, scritto da Davide Rossi figlio di Vasco, in poco tempo divenuto disco di platino. Proprio da questo disco Valerio Scanu disegnerà l'ossatura del suo show intitolato «Concerto di cristallo», in arrivo al Teatro Nuovo sabato 4 aprile (ore 21, ingresso 50-41-30 euro, info 02.76.00.00.86): con lui, sul palco, una band formata da Fabio Greco alle chitarre, Francesco Luzzio al basso, GIanluca Massetti alle tastiere, Moreno Maugliani alla batteria, Isabella Cananà e Bruno Corazza ai cori. Con un ospite d'eccezione come Ivana Spagna. «Con lei esiste un'amicizia di antica data – spiega il cantante – Non posso dire quali brani canteremo insieme, voglio che sia una sorpresa». L'attesa per i nuovi live di Scanu – per una tournée che attraverserà l'Italia per tutta l'estate – è anche per le inedite doti da perfomer che, in modo giocoso, ha messo in scena nelle imitazioni di «Tale & Quale Show», quando ha dato forma e soprattutto voce ad artisti riveduti e corretti come Anna Oxa e Stevie Wonder. E siccome sono attese anche alcune cover nel repertorio del concerto al Nuovo, non è escluso che possano finire nella lista brani proprio di questi artisti. «A Tale & Quale e all'Isola - spiega Scanu - mi sono divertito, ho cercato di dare il mio meglio. Non so ancora quale bagaglio mi porto dentro dell'ultima esperienza è troppo presto per dirlo. Di certo ho la soddisfazione di essermi fatto conoscere a livello umano, come il gradimento del pubblico sui social ha confermato. Non sono assolutamente deluso per non avere vinto: dopo tutti quei milioni di voti e nomination passate, sarebbe stato banale vincere. Quel che so oggi è che la tv potrà riconquistarmi solo con progetti legati alla musica, perché questa è la mia strada. Alla tv devo quegli introiti per i quali oggi, e nel prossimo futuro, posso autoprodurmi con la mia etichetta NatyLoveYou, e fare scelte artistiche in libertà».