Sciame di api a Palazzo Marino. E formiche in zona 2Istituzioni infestate

Palazzo Marino in balia di uno sciame di api: sul terrazzo del Comune, ieri, intorno a mezzogiorno, il nugolo di insetti gialloneri ha ronzato per qualche ora. Contattato dal Comune, un apicoltore ha poi provveduto a recuperare lo sciame mettendolo al sicuro. Uno sciame di api ha "alloggiato" per qualche ora a Palazzo Marino questa mattina. Sul terrazzo del Comune intorno a mezzogiorno si è posato lo sciame che, dopo poche ore, è stato recuperato e messo al sicuro da un apicoltore. Nel periodo della fioritura può accadere che, se lo sciame è troppo numeroso, prima della nascita della nuova ape regina quella vecchia decida di andare altrove portandosi via metà delle api. Lo sciame può arrivare fino a 7 chilometri di distanza dall'alveare originario. L'apicoltore per recuperare lo sciame ha fatto entrare nella scatola l'ape regina, che, piano piano, è stata seguita da tutte le altre api. Ora le api sono al sicuro in un nuovo alveare.
In zona 2, intanto, la Lega Nord con Samuele Piscina chiede da tempo la disinfestazione perché la sede istituzionale è piena di formiche.