Lo sciopero dei mezzi congela Area C

Superata la pausa natalizia senza agitazioni sindacali, arriva il primo sciopero del trasporto pubblico locale del 2014: domani non lavoreranno gli iscritti al sindacato Usb Lavoro Privato che protestano contro «le privatizzazioni nel trasporto pubblico locale con cui si aggrediscono pesantemente la categoria e i cittadini».
Lo sciopero e le sue modalità varieranno da città a città. A Milano Atm ha spiegato in una nota che l'agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Quindi la circolazione di metropolitana e mezzi di superficie dovrebbe essere regolare - come al solito - fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18. Al di fuori di questi orari, il servizio potrebbe non funzionare regolarmente.
Per essere aggiornati in tempo reale sull'andamento dello sciopero di domani, il consiglio dell'azienda di trasporti è di seguire le informazioni in tempo reale sull'account Twitter di Atm, oppure chiamando il numero verde 800.808181.In occasione dello sciopero nazionale, il ticket per entrare nell'Area C sarà sospeso tutta la giornata. Resta attivo, invece, il divieto di accesso e circolazione all'interno della zona a traffico limitato della Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore ai 7,5 metri.
I disagi per i milanesi e i pendolari dovrebbero quindi limitarsi solamente al trasporto locale urbano. Trenord ha infatti fatto sapere che il personale dell'azienda ferroviaria regionale non aderisce all'agitazione. Come sempre, però, si prevede un flusso di auto in ingresso in città più fitto del solito e un'uscita anticipata dagli uffici.