Sciopero dei mezzi pubblici, città nel caos

Che sarebbe stata una giornata complicata già lo si era capito nelle prime ore della mattinata. Rallentamenti sulle tangenziali, code e traffico un po' ovunque. Perchè lo sciopero annunciato dei trasporti pubblici come sempre penalizza soprattutto i pendolari che arrivano in città e che per non correre rischi ha preferito usare l'auto. E così è stata una giornata di caos. Mezzi di superficie scarsi, metro a singhiozzo e disagi soprattutto dopo le 18 quando è iniziata la seconda parte dell'agitazione. La circolazione della linea rossa della metrò è andata a rilento mentre sono state quasi sospese le linee M2 e M3. Insomma un delirio con la gente in attesa o imbottigliata nel traffico.