Scola- Dalai Lama L'incontro inatteso

(...) Patriarca di Venezia, nel 2008, si unì alla delegazione di vescovi che accompagnava una visita del Dalai Lama. Siamo chiamati a «essere coraggiosi edificatori di pace» disse allora. Due anni prima, nel 2006, era stato il cardinal Dionigi Tettamanzi a incontrare privatamente il Dalai Lama. Ma forse, prima ancora che il suo predecessore milanese, ritorna il pensiero di due riferimenti di Scola, i teologi Hans Urs von Balthasar e Henri de Lubac. Il futuro arcivescovo di Milano nel 2008 raccontava a Renato Farina: «Dicevano che l'islamismo sarebbe stata fonte di un confronto doloroso, ma che la vera potente sfida al cristianesimo sarebbe venuta dal buddismo e dal confucianesimo». Giovedì il passo successivo.

Sabrina Cottone