Sconti, il "black friday" approda in Lombardia

Via libera della giunta lombarda alla liberalizzazione delle vendite promozionali pre saldi

Regione Lombardia dà il via libera alla pratica del «Black Friday». La vendita promozionale della tradizione Usa in concomitanza del Giorno del Ringraziamento, che cade il quarto giovedì di novembre, sarà ammessa formalmente anche in Lombardia. È quanto prevede un progetto di legge regionale della Presidenza di Regione Lombardia discusso ieri pomeriggio dalla Giunta su proposta dell'assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini.

«Quest'anno la diffusione incontrollata del Black Friday - ha anticipato l'assessore Parolini - ha creato in Lombardia parecchia confusione tra i commercianti, soprattutto rispetto ai titolari di negozi fisici, che hanno subito la concorrenza dei canali di vendita sul web e di coloro che, sull'onda mediatica di questo fenomeno, hanno promosso operazioni promozionali di fatto illegittime».

Fino ad oggi infatti - ricordano dalla Regione - pratiche come il Black Friday erano vietate dal 25 novembre all'inizio dei saldi. Il Progetto di Legge va ad eliminare questo divieto; rimane inalterato invece l'inizio dei saldi invernali, che cominciano il primo giorno non festivo prima dell'Epifania.

«Con questo provvedimento, che trasmetteremo al Consiglio regionale per l'approvazione, proponiamo quindi di introdurre la possibilità di svolgere le vendite promozionali fino a trenta giorni prima dell'inizio dei saldi, offrendo - spiega l'assessore Parolini - al nostro tessuto commerciale e soprattutto ai negozi di vicinato, un contesto di concorrenza leale e di opportunità, utili per lanciare il periodo delle vendite natalizie».