Scoppia incendio, gravissime nomade e figlia

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Cinisello e i vigili del fuoco. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l'incendio e, inoltre, i carabinieri vogliono capire chi ha portato le tre persone al pronto soccorso dell'ospedale di Sesto San Giovanni

Un incendio è scoppiato ieri notte intorno alle due in via Galilei a Cinisello Balsamo nei pressi di un cantiere della metropolitana M1 dismesso, trasformato in un accampamento rom. Nell'incendio sono rimasti feriti una donna rom di 20 anni e i suoi due figli. Lei e la figlia più piccola di un anno sono in ospedale in gravissime condizioni e rischiano la vita, fuori pericolo l'altro di 3 anni. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Cinisello e i vigili del fuoco. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l'incendio e, inoltre, i carabinieri vogliono capire chi ha portato le tre persone al pronto soccorso dell'ospedale di Sesto San Giovanni. La società Mm ha precisato che «l'area è ancora in carico alla ditta che ha avuto l'appalto, a cui è stato rescisso il contratto per inadempienza, e sta facendo di tutto per riprendere al più presto i lavori di prolungamento della M1».

Commenti

Giorgio5819

Lun, 10/04/2017 - 10:53

Ma chissenefregaaaaaaaaa !!!