«La scuola chiusa diventata rifugio per gli sbandati»

È stata la scuola elementare di molti bambini cresciuti nel quartiere Stadera. Adesso l'istituto di via Cassoni è chiuso: dovrebbe essere riqualificato, bonificato dall'amianto e infine restituito alla città, ma per il momento non è diventato altro che la casa di circa una cinquantina di irregolari. Gli abusivi appartengono a diverse etnie e da tempo hanno scelto l'edificio come rifugio di fortuna, a pochi passi dalla stazione della metropolitana di piazzale Abbiategrasso. «Si tratta di irregolari nullafacenti - denuncia Riccardo, che abita in zona -, di notte si accampano nei pressi della scuola e durante il giorno passano il tempo nei giardinetti. La situazione è diventata insostenibile perché queste persone disturbano i passanti e fanno paura alle mamme che frequentano il parchetto con i loro bambini».

MBon-Du