Sei rapine in permesso dal carcere Torna in cella

Almeno sei rapine in 15 giorni e durante un permesso premio dal carcere. Farouk Legliti, 30 anni, italiano di origine marocchina, aveva già un proprio record alle spalle quando l'altro ieri è stato arrestato a Ventimiglia dalla squadra mobile di Milano, mentre cercava di espatriare con 50mila euro suddivisi in mazzette nascoste nello zaino. Una parte degli 80mila euro rimediati con i colpi messi a segno a Milano le prime due settimane di maggio. In quei giorni appunto Legliti era in permesso premio concessogli dal carcere di Parma. Il 30enne è tornato in cella in Emilia con il soprannome «l'accompagnatore», affibbiatogli dal key crime, il sistema di riconoscimento facciale che individua i «seriali». Dopo i colpi, infatti, e prima di fuggire, il rapinatore si faceva accompagnare dalle vittime all'esterno di banche o supermercati.

Commenti

mariod6

Dom, 07/01/2018 - 11:46

Adesso però deve andare in galera anche il magistrato che gli aveva concesso il permesso, oppure questo bell'esempio di integrazione riuscita era stato graziato dalla Madonna ????