DOPO LA SENTENZAProposta leghista «Vietare il burqa anche a Milano»

Subito un'ordinanza per vietare l'uso del burpa e del nidaq nei luoghi pubblici. A chiederlo con una mozione urgente depositata ieri a Palazzo Marino è il consigliere leghista Massimiliano Bastoni. Con il pronunciamento nei giorni scorsi della Corte europea dei diritti dell'uomo che sentenzia la legittimità del divieto di indossare burqa nei luoghi aperti al pubblico «riteniamo che siano ormai maturi i tempi affinché anche in Italia si possa legiferare in tal senso» afferma il consigliere del Carroccio. Una proposta di legge risulta già depositata alla Camera dei Deputati e, a livello comunale, «la Lega Nord ha presentato una mozione che chiede al sindaco di Milano di predisporre un'apposita ordinanza».