La sepoltura costa: Fido abbandonato sul balcone di casa

Un po' perché sconvolta dalla morte dell'animale, un po' perché era Pasqua e un po' scocciata dall'idea di spendere 100 euro per il «funerale», una signora infila il suo cagnolino in un sacchetto e lo metto sul terrazzo. Una soluzione non condivisa dai suoi vicini che hanno chiamato il 113. L'allarme è scattato l'altra mattina attorno alle 11 quando il residente di uno stabile di via dei Giaggioli, al Lorenteggio, chiama il 113 per segnalare l'inconsueta presenza sul terrazzino della vicina, una donna di 49 anni. Dopo aver superato le iniziali difficoltà a rintracciare la donna, problema risolto dopo aver chiamato i due figli di 30 e 29 anni, il «giallo» viene in quale modo risolto. La donna conferma che effettivamente un paio di giorni fa le è morto l'amato bastardino che da anni le teneva compagnia. Scartata l'idea di buttarlo nei rifiuti, ha chiamato il servizio veterinario dell'Als che le ha sparato un bel «centone» per liberarsi della salma. Una cifra ritenuta eccessiva dalla signora che, dovendo passare Pasqua fuori casa, ha temporeggiato, infilando il cagnolino in un sacchetto poi messo sul poggiolo. Soluzione discutibile, come ammesso dalla stessa donna che di fronte alla polizia si è impegnata a liberarsi del corpo del cane, ma attraverso le procedure di legge.