Sergio Rubini legge Truffaut sul palco del «Parenti»

Ghiotto appuntamento nell'ambito della Milanesiana dopodomani sera al teatro Franco Parenti. Alle 21 Mario Sesti, Valerio Cappelli e Sergio Rubini daranno vita allo spettacolo dal titolo «Finalmente Truffaut», un'antologia di brani e letture delle lettere che il regista spedì ad Alfred Hitchcock, EricRohmer, Jean Luc Godard e al suo pigmalione, il «filosofo» del cinema Andrè Bazin, tutti nell'orbita della Nouvelle vague e della rivista «Cahiers du cinema». Gli stralci serviranno a tratteggiare la vita di Truffaut, autore di alcuni straordinari capolavori del cinema francese e non solo.