Il Setterosa torna in vasca e sfida le campionesse

Riparte il torneo di serie A di pallanuoto: le gare casalinghe saranno giocate alla Cozzi

Lorenzo Pardini

Pronti per ricominciare e, possibilmente, stupire ancora. Sabato riparte il campionato di pallanuoto di serie A1 femminile, che al via, per il secondo anno consecutivo, vedrà ancora la compagine di Nc Milano.

«Siamo felicissimi di essere qui» esordisce il tecnico Fabrizio Diblasio. Alle 15 il setterosa milanese esordirà in casa contro la Waterpolo Messina, «corazzata» che lo scorso anno è arrivata terza nel torneo e si è così qualificata per le coppe europee: «Partiamo subito con un esame difficile prosegue l'allenatore -. Loro sono una buona squadra e per questo dovremo farci trovare pronti in acqua».

Nel giro di pochi anni il setterosa milanese è passato dalla serie A2 al massimo campionato nazionale. «Lo scorso anno abbiamo fatto molto bene rimarca il numero uno Walter Vucenovich -: al primo anno in A1, infatti, la squadra è arrivata fino alle Final Six. È un buon risultato, ma vogliamo fare sempre meglio». Ma la nuova edizione del torneo porta con sé anche qualcosa di inedito. La novità di questa stagione sarà rappresentata infatti dalla piscina Cozzi, la nuova casa della squadra di Milano.

La scelta è arrivata dopo un accordo raggiunto con l'assessore allo sport di Milano Roberta Guaineri, che ha sposato la causa del sodalizio guidato da Vucenovich: «Rispetto alla piscina Saini, che abbiamo usato fino all'ultimo campionato commenta il presidente -, è un impianto con un'altra immagine: le tribune laterali, infatti, permettono ai tifosi e agli spettatori di poter guardare la gara e farsi sentire. Abbiamo anche spostato parte della nostra sede, prima a Rozzano, qui alla Cozzi. Vogliamo diventare un punto di riferimento per i ragazzi della zona e vorremmo rilanciare la pallanuoto a Milano».

Successivamente, dopo Messina, il setterosa rozzanese incontrerà la neo promossa Firenze, Cosenza, Sis Roma, fino ad arrivare alla sesta giornata dove ci sarà la grande sfida contro le campionesse d'Italia del Plebiscito Padova: «Da Firenze e fino alla Sis Roma le avversarie sono al nostro livello e dobbiamo giocarcela. Il campionato si preannuncia molto equilibrato e noi vogliamo partire subito con il piede giusto perché tutto può accadere» conclude Vucenovich. Un primo traguardo stagionale è già stato raggiunto con la conquista delle Final Eight di Fin Cup che si giocheranno a novembre.