Sgarbi: la mostra omosex resterà a Milano

Niente trasloco per la mostra più bollente dell’intera stagione: «Vade Retro, arte e omosessualità» non andrà a Castel Sant’Elmo a Napoli, come annunciato dall’assessore alla Cultura, ma rimarrà a Milano. «A Napoli i custodi costano il triplo che a Milano e comunque in agosto non ci sarebbero - spiega il produttore Andrea Brunello - così sarebbe troppo costosa». Incerta ancora la futura sede espositiva, che oggi dovrebbe definitivamente essere decisa. Due le alternative possibili: trasferire la mostra in una sede espositiva privata «in molte si sono fatte avanti - racconta l’assessore Sgarbi - ma in questo caso non ci sarebbe più il patrocinio del comune» oppure aprire la mostra a palazzo della Ragione, dove è ancora allestita, senza le opere censurate dal sindaco Moratti e ospitare quelle «off» a Palazzo Reale: «in questo caso sarebbe patrocinata dal Comune ma su questo manca ancora l’ok del sindaco». Incerta la data di apertura, forse settembre.