Si dimentica la sigaretta accesa: scoppia un incendioTre famiglie evacuate in via Forze Armate

Una sigaretta accesa lasciata sul portacenere vicino al divano prima di andare a dormire, per poco non ha provocato una tragedia. Nella notte la brace ha incendiato il divano, le fiamme si sono propagate al salotto, e all'intero appartamento. L'inquilino si è salvato gettandosi dalla finestra, mentre i vigili del fuoco evacuavano l'intero edificio.
L'allarme è scattato poco dopo le 4 in una palazzina a due piani in fondo a via delle Forze Armate, al civico 348, quando l'inquilino del primo piano si è svegliato per il forte odore di fumo che stava invadendo la camera da letto. L'uomo, un marocchino di 35 anni che si trova agli arresti domiciliari, si è affacciato dalla porta e ha subito capito che non avrebbe potuto fare nulla: la cucina e il salotto era ormai in preda alle fiamme. Quindi non gli è rimasta che una cosa da fare: buttarsi dalla finestra. Per sua buona sorte il suo appartamento è al primo piano, quindi scavalcata la finestra si è calato a terra, rimediando solo un ruzzolone e qualche ammaccatura. Nel frattempo sono intervenuti polizia, 118 e vigili del fuoco che hanno evacuato tre famiglie, poi rientrate una volta spente le fiamme.
Ai soccorritori il marocchino ha poi spiegato di aver fumato una sigaretta prima di andare a letto e di averla lasciata cadere sul portacenere appoggiato sul divano. Una disattenzione che poteva costargli la vita.