Si fermano i mezzi pubblici, sospesa Area C

Ed è ancora sciopero. L'organizzazione sindacale Orsa Autoferro ha proclamato per domani uno sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 24 ore. A Milano l'agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Si fermeranno tram autobus e metrò e i treni delle Ferrovie Nord.
Possibili variazioni, ritardi e cancellazioni riguarderanno esclusivamente le seguenti linee Trenord: Milano-Saronno-Varese Nord-Laveno, Milano-Saronno-Como Lago, Milano-Saronno-Novara Nord, Milano-Seveso-Asso, Milano-Seveso-Mariano/Camnago, Brescia-Iseo-Edolo. Per maggiori informazioni è a disposizione il numero verde 800.500.005 attivo tutti i giorni dalle 7 alle 21. Sono possibili ripercussioni anche sul Passante Ferroviario e sulle linee Suburbane S1, S2, S4, S9 ed S13. I treni circoleranno regolarmente nelle fasce orarie di garanzia, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. L'elenco dei treni garantiti è scaricabile dal sito www.trenord.it ed è consultabile nelle bacheche di stazione.
Anche il servizio Malpensa Express potrà subire variazioni.
Per permettere ai cittadini e ai pendolari di recarsi al lavoro regolarmente il Comune ha sospeso Area C per tutta la giornata. Resta attivo il divieto di accesso e circolazione all'interno della Ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri.
I motivi dello sciopero: il mancato rinnovo del contratto collettivo, il taglio crescente dei finanziamenti statali a un settore strategico come quello dei trasporti, il pericolo delle privatizzazione delle società pubbliche. «Dal 2007 i lavoratori del Trasporto pubblico locale sono senza Contratto ed hanno accumulato un taglio agli stipendi superiore al 20% - si legge nel comunicato -. Nel frattempo i Governi che si sono succeduti alla guida del Paese hanno progressivamente tagliato le risorse pubbliche determinando una crisi che sta mettendo a repentaglio decine di aziende e migliaia di posti di lavoro».
Attenzione la settimana nera dei trasporti prevede l'agitazione del personale di Sea e Sea Handling a Linate e Malpensa per tutta la giornata di venerdì.