Si gira un film sui clochard, gli incassi andranno in beneficenza

Un film per il cinema che racconti il dramma e le storie dei clochard. Protagonisti, i senzatetto che dormono di notte su panchine, agli angoli delle strade o nei centri di accoglienza. Alcune strutture, come l'Opera di San Francesco e la Fondazione Progetto Arca, sono già coinvolte direttamente nella realizzazione del lungometraggio prodotto dalla società Bedeschi Film e a loro, coperti i costi della produzione, distribuzione della pellicola e promozione, saranno devoluti totalmente gli utili al botteghino. Così ha deciso Giovanni Bedeschi, da sempre attivo nel volontariato oltre che fondatore ed amministratore della casa di produzione cinematografica. Ora sii è messo in testa di raccontare gli «invisibili», per sensibilizzare il pubblico sul tema della povertà e in particolare sui senza fissa dimora che vivono a Milano, sempre più numerosi. Un progetto che, dunque, avrà ricadute positive sul mondo delle onlus e (anche) per questa ragione ha ottenuto il patrocinio della giunta comunale. Le immagini verranno girate tra il prossimo dicembre e gennaio, in piena emergenza freddo e dunque testimonierà dal le difficoltà di chi vive in mezzo a una strada nei mesi più critici dell'anno ma anche il lavoro dei volontari per rendere le loro notti più confortevoli.

E per affrontare il piano di accoglienza per i senza fissa dimora nel periodo invernale, la giunta comunale ha pronto un pacchetto di intervento sostenuti da 1,2 milioni di euro. Durante l'emergenza freddo del 2013 ha messo a disposizione 2.700 posti letto nei centri di accoglienza, ora con un bando cerca 700 posti per l'accoglienza notturna da allestire parte (230) in stabili comunali e altri nel privato sociale. Confermati anche quest'inverno i controlli a bordo dei bus e nei mezzanini per reperire persone in difficoltà, l'accordo (da 40mila euro) con il Banco Alimentare per la distribuzione di pasti - ne sono stati distribuiti 79mila chili nel 2013 - e con il Banco farmaceutico (10mila euro) per i farmaci gratuiti ai clochard (l'inverno scorso oltre 20mila confezioni di farmacie parafarmaci distribuite).