Sicurezza, dagli Usa lezione a Pisapia

La lezione arriva dagli Stati Uniti dove Bill De Blasio, il sindaco più di sinistra che abbia mai avuto New York, ha deciso di usare il pugno di ferro contro chi sgarra. E il risultato è che negli ultimi due mesi in metropolitana ci sono stati ben 274 arresti. Mica tentati omicidi o stupratori, si tratta di «mendicanti, questuanti, venditori ambulanti». A cui va aggiunto un aumento dell'8,5 per cento dei «processi veloci» (sì, proprio processi) contro chi viaggia senza biglietto. Accattoni e finti musicisti arrestati, mentre i portoghesi finiscono a processo nel ritorno al rigore deciso dal sindaco della Grande Mela. «Perché non sono i ricchi a viaggiare in metrò - ragiona De Blasio e con lui Repubblica - i banchieri di Wall Street nelle loro limousine non vengono importunati da questuanti». Assicurando che si tratta di una politica progressista chiesta a gran voce dai passeggeri-elettori. Così come a Milano i passeggeri elettori chiedono a gran voce, ma finora inascoltati, al sindaco Giuliano Pisapia di ripulire i mezzanini del metrò e magari visto che c'è gli incroci stradali tornati in mano al racket sempre più aggressivo dei lavavetri. Perché, assicura De Blasio da New York, la disciplina è un valore di sinistra. Non è vero, sindaco Pisapia, la disciplina è un valore a basta. Ma forse sarebbe ora che anche la sinistra se ne accorgesse.