IL SINDACOE Pisapia sceglie di rispondere senza dire nulla

Sollecitato dalla Comunità ebraica, finalmente anche il sindaco ha deciso di dire la sua sul caso Ramadan, ma non sembra voler prendere una posizione chiara: «I rapporti tra questa Amministrazione e la Comunità ebraica - ha detto ieri - sono estremamente positivi». «Non vorrei che le polemiche di questi giorni finissero per danneggiare il percorso di dialogo tra le diverse fedi religiose che convivono pacificamente nella nostra città». Il sindaco ha ribadito «l'impegno orientato verso il rafforzamento del dialogo interreligioso» e ha ricordato che «l'Amministrazione comunale ha accolto l'invito delle comunità musulmane a partecipare alla preghiera di conclusione del Ramadan, insieme a Don Alberti in rappresentanza della Curia che ha portato un messaggio del cardinale». E lo ha spiegato come «un gesto di attenzione e vicinanza per una comunità di oltre 100mila persone».