La sinistra contro le ronde Ma è solo una fiaccolata

Al Musocco tornano le ronde? Per risolvere i problemi di sicurezza che attanagliano i quartieri Musocco, Garegnano e Certosa in zona 8, Lealtà e Azione, il movimento di estrema destra che fa riferimento agli Hammerskins, e che ha una sede tra via San Bruonone e via Pareto, qualche giorno fa ha invitato i cittadini esasperati a organizzare delle ronde. A lanciare l'allarme ieri il presidente di zona 8 Simone Zambelli e il consigliere comunale Luca Gibillini (Sel) che si chiedono «Possiamo mai credere che la risposta ai problemi di sicurezza possa essere trovata nelle passeggiate? La sicurezza è una cosa seria e va affidata a chi è del mestiere o a chi può studiarne le cause, le origini e le soluzioni. Non amiamo il fai da te, perché crediamo ancora nelle istituzioni e nelle autorità competenti».

«Per far fronte ai problemi di sicurezza che effettivamente ci sono del quartiere abbiamo istituito un coordinamento con il commissariato di zona e un tavolo alle riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza in Prefettura - spiega Zambelli - l'assessore alla Sicurezza Granelli ha incontrato più volte i cittadini. Chiediamo un potenziamento della presenza delle forze dell'ordine, l'ordine pubblico non va delegato a forze di confine».

Nessuna azione dimostrativa o di forza, Lealtà e azione ha consultato i residenti che hanno optato per una fiaccolata. «Per una volta la sinistra non si abbandoni ai pregiudizi - attacca Nicolò Mardegan, coordinatore cittadino di Ncd -. Al di là delle sigle, non abbiamo nessun pregiudizio al fatto che i cittadini decidano di occuparsi del loro quartiere. Chiaramente poi siamo contrari alla giustizia fai da te».