Sono in organza e rettile le borse del futuro

Ogni creazione ha all'interno una storia ispirata a un viaggio a tappe nello spazio

«Il mondo non ha bisogno di altre borse, ne abbiamo già tante! Le aziende cercano nicchie di diversificazioni» spiega subito Maria Adele Mancini, ultrasettantenne milanese da sempre specializzata in progettività e materiali tessili e già consulente di importanti aziende del settore. Tuttavia, quando si è trattato di diversificare per realizzare un'industria completamente differente dalle sue per i propri figli, l'industriale della meccanica Gasparini, si è rivolto proprio a lei che, seppur descritta nei comunicati stampa come «agitatrice di idee», non è esattamente una Anna Dello Russo, magari alle prime armi, o una presenzialista degli eventi mondani che contano. Gasparini ha scelto quindi l'esperienza di chi conosce profondamente il bello dei materiali e, magari, può metterci quel pizzico di qualcosa in più per un prodotto finale mai visto prima.

Così è nata la collezione di 5 modelli di borse, alcune anche in dieci varianti di colore, griffate MariaadeleMilano , con show room in via Marco Polo 9, in zona Porta Nuova. «Ogni borsa si lega a un'idea - spiega Maria Adele Mancini -. Non solo si tratta di un oggetto con una sua storia, cioè quella di chi l'ha creata che porta con sé la forza dell'artigianato made in Italy, ma la storia è anche quella della donna che quotidianamente usa la borsa per metterci le sue cose, legate appunto alle proprie emozioni di tutti i giorni. Ho voluto accentuare il lato del racconto».

Per questo Maria Adele - che ha adoperato materiali da protezione solare, come quelli delle tende e quindi rigorosamente ignifughi, accostati alla pelle (magnifico il modello con l'organza abbinata al coccodrillo!) - ha inserito in ciascuna borsa una vera e propria storia personalizzata. «A spasso con le storie» infatti il leitmotiv della collezione

«Ora i materiali per realizzare le borse me li sono trovati già pronti, però vorrei andare oltre e creare i tessuti da me» ci confida entusiasta concludendo. E trattandosi di un'entusiasta dell'eccellenza creativa ci aspettiamo un risultato con i fiocchi.